martedì 3 giugno 2008

BorgomaneroOggi diventa www.zero322.it

Come anticipato pochi giorni fa, "Borgomanero Oggi" cambia e da oggi diventa www.zero322.it. Nuovo nome e indirizzo, nuova grafica, un gruppo invece di una sola persona, più notizie e non solo di Borgomanero: l'ambizione è di coprire tutto l'alto novarese.
Insieme a zero322 parte un'iniziativa gemella nella zona sud della provincia: www.zero321.it per coprire insieme tutto il territorio provinciale.
Attenzione speciale verrà dedicata al modo delle associazioni e alle iniziative che queste promuovono.
Nuovo anche il motore software su cui si appoggia il sito, che offrirà interessanti funzionalità, sottolineo in particolare l'agenda degli appuntamenti.
L'invito a collaborare al sito resta valido ed è rinnovato: segnalateci notizie, eventi e iniziative.

Vi aspettiamo su www.zero322.it e www.zero321.it


Questo sito rimane aperto per consentire la consultazione di tutto l'archivio di articoli e commenti.

Leggi il seguito dell'articolo ...

lunedì 2 giugno 2008

i meetup di Beppe Grillo si incontrano ad Arona

I gruppi locali degli "Amici di Beppe Grillo" (conosciuti come meetup) hanno organizzato ad Arona (NO), il 2 giugno in Piazza del Popolo.
All'iniziativa parteciperanno le rappresentanze di alcuni dei principali meetup di Piemonte e Lombardia ovest, alcune associazioni impegnate nella società civile, e rappresentanti di libera informazione. L'iniziativa è un momento di incontro per far conoscere le innumerevoli iniziative locali e nazionali che i meetup stanno portando avanti sia localmente che a livello nazionale.
Si parlerà di ambiente, energia, salute, legalità, liste civiche e società civile.
In aggiunta ai momenti di confronto con i meetup e le varie associazioni, nel corso della giornata si potranno seguire importanti interventi da parte di Elio Veltri, noto giornalista e scrittore, Stefano Montanari, ricercatore specializzato in nanopatologie, Peter Gomez, giornalista e scrittore, coautore con Marco Travaglio del libro "Se li conosci li eviti".

Per quel che riguarda gli interventi, il programma della giornata prevede la scaletta indicata di seguito, che potrebbe ancora subire qualche piccola variazione :
ore 14.30 Presentazione libro " Il topino intrappolato" di Elio Veltri
ore 15.30 Conferenza sui movimenti delle liste civiche con Stefano Montanari e Elio Veltri
ore 16.30 Conferenza su nanoparticelle e inceneritori con Stefano Montanari
ore 18.00 Interventi e presentazione delle associazioni partecipanti
In serata sono in programma alcune esibizioni di gruppi musicali.

Per informazioni: Antonello Nani (Tel 340 8214207)

Leggi il seguito dell'articolo ...

sabato 31 maggio 2008

prossimamente novità nel blog

A breve ci saranno grosse novità nel blog: nuovo nome e indirizzo, nuova grafica, nuovo software, nuove funzionalità, più notizie e non solo di Borgomanero.

Leggi il seguito dell'articolo ...

Pretacci - mercoledì 4 a San Marco la presentazione del libro di Candido Cannavò

Mercoledì 4 giugno alle 21, all'auditorium di San Marco presentazione del libro di Candido Cannavò "Pretacci - storie di uomini che portano il vangelo sul marciapiede"
Candido Cannavò narra i suoi sacerdoti «da marciapiede»: «Cercavo delle persone, ho scoperto un "esercito" in missione perenne». Da monsignor Bregantini a don Ciotti, da padre Bossi a don Benzi il ritratto di «una Chiesa capace di conquistare l’uomo».

Leggi il seguito dell'articolo ...

inizia il periodo delle feste, fino a lunedì c'è la sagra degli alpini

Come ogni anno si susseguono le feste di paesi, rioni e comunità a Borgomanero e dintorni. Fino a lunedì è il turno della Sagra degli Alpini, giunta alla 37ma edizione, che si svolge nella sede di Borgomanero inaugurata l'anno scorso: via caduti dei lager nazisti (di fronte allo stadio).
Domenica dalle 10 celebrazione del 22° anniversario del gruppo alpini donatori di sangue, alle 11.15 la messa, alle 12.30 il pranzo, alle 20 la cena.
Lunedì alle 20 la cena conclusiva.

Domenica 1 giugno c'è festa anche a San Maurizio, presso il centro sportivo, alle 19.30 cena, alle 22 spettacolo di cabaret: da Zelig Giancarlo Kalabrugovic (Pino dei Palazzi). Il ricavato della manifestazione andrà a favore dell'associazione parkinsoniani.

Domenica 8 giugno festa campestre della comunità di santa Cristinetta.
Alle 11 messa, alle 12 aperitivo offerto dal comitato, alle 12.30 pranzo di solidarietà a favore della casa di accoglienza "Piccolo Bartolomeo" (18 euro).
Per prenotazioni 0322 82618 - 0322 841380 - 0322 843517 - 0322 81736.

Il 7 e 8 giugno Sagra della Fragola a Fosseno di Nebbiuno, pranzi cene e musica.

Leggi il seguito dell'articolo ...

venerdì 30 maggio 2008

ex torcitura, saranno rasi al suolo anche gli ultimi edifici

Il consiglio comunale di ieri ha approvato la variante di progetto per l'area della ex torcitura. Gli elementi più significativi sono: l'ampliamanto della rotonda che verrà realizzata nei pressi dell'attuale distributore Shell, lo spostamento del distributore più lontano dalla strada con conseguente riduzione dell'area verde e soprattutto l'abbattimento dei due edifici "storici" della torcitura (vedi foto) che nel piano precedente dovevano essere restaurati e messi a disposizione del comune. La scelta di non abbatterli era anche dettata dalla volontà di mantenere una traccia, un ricordo di un edificio simbolo della storia industriale di Borgomanero. L'opposizione ha criticato la scelta e votato contro il provvedimento. La maggioranza, dopo aver dato timidi segnali di apertura durante le discussioni in commissione, in consiglio si è richiusa sulle sue posizioni senza accettare modifiche.

Leggi il seguito dell'articolo ...

si al referendum consultivo

Il consiglio comunale ieri sera (o meglio stamattina) ha approvato all'unanimità la mozione del consigliere Cornacchia che ha proposto di arrivare entro 10 mesi (la proposta iniziale era di 6) all'approvazione del regolamento per i referendum consultivi comunali.

Leggi il seguito dell'articolo ...

nuove possibiltà di connessione internet wi-fi per borgomanero e dintorni

Un provider loacale (intercom) sta avviando la realizzazione del punto di accesso BWA (Broadband Wireless Access) di S.Cristina. Questa posizione permetterà di fornire il servizio di connessione internet senza fili sul territorio di Borgomanero.

L'operazione richiederà alcune settimane ad essere completata e il servizio sarà accessibile attorno a Luglio 2008. Oltre al territorio di Borgomanero, sarà possibile accedere al servizio anche dai comuni limitrofi tra cui Briga, Gozzano, Piano Rosa e dintorni, migliorando anche la copertura dell'area di Fontaneto.

L'immagine rappresenta la mappa di copertura potenziale, una simulazione che consente di avere una prima valutazione sulla possibile realizzazione del collegamento. In questa mappa pero non sono considerati edifici, alberi ed altri ostacoli che potrebbero ridurre la propagazione del segnale.
Fonte: il blog di Paolo Agazzone

Leggi il seguito dell'articolo ...

giovedì 29 maggio 2008

Mariella Enoc eletta presidente di Confindundustria Piemonte

Mariella Enoc, presidente dell'Associazione Industriali di Novara, è stata eletta presidente della Confindustria Piemonte. Succede a Luigi Rossi di Montelera. È presidente della casa di cura I Cedri di Fara Novarese, della Laetitia Spa e procuratore speciale dell’ospedale Cottolengo di Torino. È inoltre vicepresidente della Fondazione Cariplo e consigliere di amministrazione della Fondazione Housing Sociale e della Fondazione Filarete di Milano, componente del Comitato di indirizzo del Ceip e della Fondazione Edison.

Leggi il seguito dell'articolo ...

lunedì 26 maggio 2008

consiglio comunale giovedì 29 maggio

Un consiglio comunale "pesante", denso di argomenti importanti. 12 punti all'ordine del giorno, tra cui segnalo la variante al progetto dell'ex torcitura e annesso accordo con la Shell, il regolamento per le consulenze, le rettifiche al progetto per i sottopassi, la proposta di istituire il referendum consultivo.

l'ordine del giorno:

1: COMUNICAZIONI DEL SINDACO

2: ADOZIONE NUOVO PIANO PER GLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI P.I.P. LOCALITA' CASCINA BEATRICE.

3: L.R. 56/77 E S. M. E I. - ADOZIONE VARIANTE PROGETTO PIANO PARTICOLAREGGIATO RELATIVO ALL'IMMOBILE COMPRESO TRA LA VIA GOZZANO ED IL VIALE KENNEDY DENOMINATO "EX TORCITURA"

4: APPROVAZIONE ACCORDO TRA COMUNE DI BORGOMANERO E SHELL ITALIA S.P.A. PER INTERVENTI SULLA VIABILITA' E RILOCALIZZAZIONE DEL DISTRIBUTORE CARBURANTE.

5: APPROVAZIONE PROGRAMMA DI INCARICHI DI STUDIO, RICERCA E CONSULENZA PER L'ANNO 2008 E DEI CRITERI GENERALI PER LA FORMULAZIONE DEL RELATIVO REGOLAMENTO

6: ART. 17 COMMA 7 L.R. 56/77 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI - VARIANTE PARZIALE AL P.R.G.C. - CASI PARTICOLARI ANNO 2007 - APPROVAZIONE PROGETTO DEFINITIVO

7: CONVENZIONE CON RETE FERROVIARIA ITALIANA S.P.A. PER LA SOPPRESSIONE DEI PASSAGGI A LIVELLO SULLA LINEA FERROVIARIA NOVARA - DOMODOSSOLA. APPROVAZIONE RETTIFICHE AL PROGETTO DI R.F.I. S.P.A.

8: INTERPELLANZA PRESENTATA DAL CAPOGRUPPO CONSILIARE CORNACCHIA MATTIA IN MERITO ALLA SOPPRESSIONE DEI PARCHEGGI RISERVATI AI CITTADINI RESIDENTI NEL CENTRO STORICO DI BORGOMANERO

9: INTERPELLANZA PRESENTATA DAL CONSIGLIERE COMUNALE BUCCIERO GIACOMO AL FINE DI CONOSCERE SE RISPONDE AL VERO CHE A TITOLARI DI BAR E' STATO RICHIESTO UN PAGAMENTO PER L'AUTORIZZAZIONE A POSARE SEDIE E TAVOLINI DAVANTI AGLI ESERCIZI IN OCCASIONE DELLA "NOTTE BIANCA"

10: MOZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE COMUNALE CORNACCHIA MATTIA AI FINI DELL'APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER I REFERENDUM CONSULTIVI COMUNALI

11: INTERROGAZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI COMUNALI CORNACCHIA MATTIA E CAIONE GABRIELE RIGUARDANTE L'ESECUZIONE DI ASFALTATURE SULLA STRADA CHE PORTA AL COLLE DI SAN MICHELE

12: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI COMUNALI LATERZA LUIGI E CROCE MARCO PER L'ADOZIONE DEL CODICE EUROPEO DI CONDOTTA DEGLI ELETTI LOCALI E REGIONALI E CONSEGUENTE MODIFICA DELLO STATUTO COMUNALE

Leggi il seguito dell'articolo ...

due marciapiedi e due misure

una segnalazione da San Marco:

Si sta ultimando un tratto di marciapiede (circa 60 metri) sull'incrocio tra via Montale e Via P.Umberto. Benissimo. Rende molto più sicuro il passaggio dei bambini che da via Montale vanno a scuola. Era un problema già segnalato alla passata amministrazione e qualche passetto era stato avviato già allora. La cosa che mi lascia perplesso sta nel il fatto che il marciapiede ha la stessa larghezza di quello realizzato dalla passata amministrazione lungo via P. Umberto.
Penso che ricordi anche tu le polemiche che quell'intervento aveva suscitato con i pesantissimi interventi in Consiglio Comunale da parte dell'allora minoranza in particolare da parte di Bossi e dell'arch. Cerutti. Gli interventi in consiglio nascevano da due motivi: la scelta del lato della strada (opinabile) e la larghezza del marciapiede giudicata troppo scarsa, tanto da non permettere il passaggio di una carrozzina (misurabile).
Evidentemente o la memoria è molto corta oppure le problematiche legate ai lavori dipendono dalla parte in cui i consiglieri si siedono in Consiglio...

Insomma, misurato da destra il marciapiede sembra più largo.

Leggi il seguito dell'articolo ...

venerdì 23 maggio 2008

ritorno al nucleare

la parola a Carlo Rubbia:

In una recente intervista, Carlo Rubbia (premio Nobel per la fisica) (come Scajola) ha dichiarato:

“Il petrolio e gli altri combustibili fossili sono in via di esaurimento, ma anche l’uranio è destinato a scarseggiare entro 35-40 anni. Non possiamo continuare perciò a elaborare piani energetici sulla base di previsioni sbagliate che rischiano di portarci fuori strada. Dobbiamo sviluppare la più importante fonte energetica che la natura mette da sempre a nostra disposizione, senza limiti, a costo zero: e cioè il sole che ogni giorno illumina e riscalda la terra”.

" Quando è stato costruito l’ultimo reattore in America? Nel 1979, trent’anni fa! Quanto conta il nucleare nella produzione energetica francese? Circa il 20 per cento.
...segue, sul blog di Daniele Luttazzi

Leggi il seguito dell'articolo ...

giovedì 22 maggio 2008

è morto l'ex pretore, dott. Renzo Erasmo Lombardi

Renzo Erasmo Lombardi aveva da tempo lasciato la pretura di Borgomanero per un incarico al Ministero di Giustizia e poi alla corte d'appello di Milano, ma a Borgomanero era rimasto per tutti "il pretore". Alla pretura di Borgomanero aveva dedicato un lungo periodo della sua vita professionale ed era stato il promotore della costruzione del nuovo edificio (adiacente alla posta e alla Villa Marazza). Si tratta di una realizzazione modello, moderna e razionale che aveva voluto dotare anche di un sistema informativo all'avanguardia, alla cura della cui realizzazione si era dedicato personalmente con grande impegno e proprio in occasione di questo progetto avevo avuto occasione di conoscerlo personalmente.
Una persona di grande valore, che ha fatto molto per Borgomanero.

Leggi il seguito dell'articolo ...

Biondelli in commissione sanità

Franca Biondelli oggi è stata eletta segretaria della commissione 12 "Sanità ed Igiene".

Leggi il seguito dell'articolo ...

Olivari si prenota per l'expo 2015

L’azienda di Borgomanero pensa già all’Expo 2015 ricordando un progetto di maniglia di Giò Ponti realizzata per l’Esposizione Universale di Roma del 1942, evento che fu poi annullato per la guerra.
fonte: guidafinestra

Leggi il seguito dell'articolo ...

lunganotte, i commercianti di corso Garibaldi si sentono penalizzati

La lunga notte di sabato scorso è stata rovinata dalla pioggia, il programma è stato ridotto al minimo, gli spettatori ovviamente pochissimi rispetto alle scorse edizioni.
C'è anche uno strascico polemico: "La Stampa" riferisce le lamentele dei commercianti e dei baristi di corso Garibaldi: «Siamo stati ancora una volta esclusi dalle manifestazioni; da noi erano previsti soltanto animazioni per bambini, ancora una volta - dicono gli esercenti - il nostro corso è stato penalizzato». Anche l’anno scorso si verificò questa situazione. Un’ulteriore protesta: alcuni baristi di corso Garibaldi hanno lamentato che, per potere allestire il dehors, occorreva pagare un contributo: «Già lo paghiamo per tutto l’anno - dicono - almeno in una manifestazione di questo genere occorrerebbe incentivare le iniziative degli esercenti senza ulteriori richieste di contributi».

Leggi il seguito dell'articolo ...

elettrodotto, i lavori procedono senza interramento

Il TAR ha respinto la richiesta di sospensiva dei lavori chiesta dal comitato e da alcuni comuni, i lavori dunque procedono secondo il progetto originario approvato da tempo.
A gennaio il comitato presieduto da Barbaglia cantava vittoria e tesseva le lodi delle nuove amministrazioni di Borgomanero e Omegna, ma già allora avevamo segnalato che non c'erano fatti concreti e che gli atti ufficiali non prevedevano cambiamenti.
Notizia Oggi
La Stampa

Leggi il seguito dell'articolo ...

Calcio, Zenga vuole portare il figlio al Catania

Walter Zenga è stato giustamente confermato dal Catania dopo la salvezza conquistata all'ultima giornata: ora, quindi, vuole avere voce in capitolo per il mercato della squadra etnea. Primo obiettivo: una punta.

L'obiettivo dichiarato è Granoche (peraltro out 4 mesi) della Triestina, perchè serve un centravanti dal fisico possente. Ma l'ex nerazzurro ha proposto una soluzione... familiare: "Mio figlio Jacopo, che gioca in serie D nel Borgomanero, ha quelle caratteristiche: uno come lui potrebbe farci comodo".

Una dichiarazione del tutto disinteressata per il buon Walter?

fonte: goal.com

Leggi il seguito dell'articolo ...

mercoledì 21 maggio 2008

Zapelloni passa alla Lega Nord?

A quanto pare non sono ancora finiti i cambiamenti in consiglio comunale. Secondo fonti bene informate il consigliere Alberto Zapelloni eletto in Forza Italia sarebbe in procinto di passare alla Lega Nord. Al prossimo consiglio si dovrebbe anche sapere se Maria Piera Pastore rinuncerà all'incarico di Presidente del Consiglio Comunale.

Leggi il seguito dell'articolo ...

rapina all'ufficio postale di Santa Cristina

Ieri poco prima delle 8 due rapinatori hanno bloccato la direttrice (e unica impiegata) dell'uffcio che stava entrando, minacciandola con la pistola l'hanno costretta ad aprire la cassaforte. Il bottino è stato di circa 4.000 euro. I malviventi hanno anche rubato la borsetta della direttrice e sono fuggiti con la sua auto abbandonandola poi poco lontano.
Articoli sull'episodio su La Stampa, sulla Prealpina e sull'Ecorisveglio oggi in edicola.

Leggi il seguito dell'articolo ...

molotov contro il campo nomadi, interrogazione della senatrice Biondelli - Tribuna novarese attacca la comunità di Sant'Egidio

Dopo l'interrogazione alla camera, anche al senato è stata presentata una interrogazione al ministero dell'interno sul caso del lancio di Molotov contro il campo nomadi. L'interrogazione (che pubblico solo ora ma in effetti risale alla settimana scorsa) è firmata da Franca Biondelli e Magda Negri.
Intanto la Tribuna novarese getta benzina sul fuoco: attacca la comunità di Sant'Egidio rea di aver visitato il campo nomadi dopo l'episodio e nega che l'episodio abbia matrice razzistica.

Al Ministro dell'Interno
Premesso che,
nella città di Novara, il giorno 10 maggio U.S., in concomitanza con lo svolgimento dell'evento della "notte bianca", quattro individui a bordo di scooter hanno lanciato due molotov all'interno di uno dei due campi nomadi dislocati nella zona industriale della città;
dai primi rilievi effettuati all'interno del campo nomadi, è stato constatato che le molotov sono cadute a pochi centimetri da alcune bombole a gas e che per poco si è sfiorata una tragedia di rilevante portata;
a seguito della vicenda gli abitanti del campo nomadi, colpiti dal'episodio di intolleranza, si sono immediatamente rivolti al sindaco della città per ottenere maggiore protezione;
rilevato che vi è una forte preoccupazione fra i cittadini per le conseguenze del vile atto commesso a danno della comunità nomade di Novara, che potrebbe innescare altri atti di intolleranza verso altre comunità o minoranze;
le forze dell'ordine impegnate nella città e nel territorio di Novara hanno finora assicurato e garantito la sicurezza e la normale convivenza dei cittadini;
tenuto conto che episodi simili a quelli avvenuti nella città di Novara si sono ripetuti il 13 maggio u.s. a Napoli, dove sono stati assaliti alcuni campi nomadi dislocati nel territorio della città;
si corre il rischio che gli attacchi indiscriminati ai campi nomadi e ad altre minoranze si verifichino anche in altre parti del nostro paese;
si chiede disapere quali siano le valutazioni del Ministro sull'increscioso episodio di intoleranza che ha coinvolto la comunità nomade di Novara;
quali iniziative intenda adottare, entro brevi termini, al fine di evitare che episodi come quelli descritti possano di nuovo verificarsi nel territorio di Novara;
se ritenga necessario aumentare gli organici delle forze dell'ordine impegnate nel territorio di Novara al fine di garantire un maggiore livello di sicurezza e controllo del territorio, anche al fine di evitare iniziative estemporanee e improvvisate dai singoli sindaci;
se intenda adottare apposite misure, anche sanzionatorie e penali, finalizzate a contrastare con maggiore efficacia gli episodi di intolleranza, le violenze e le iniziative di propaganda nei confronti delle minoranze etniche e dei cittadini stranieri presenti nel nostro paese.
Sen. BIONDELLI
Sen. NEGRI

Leggi il seguito dell'articolo ...

venerdì 16 maggio 2008

Vedogiovane compie 20 anni

Il 16 maggio Vedogiovane compie 20 anni. Per sottolineare questo traguardo, ci sarà una serie di eventi, per festeggiare, condividere e riflettere.
Il primo sarà il convegno di sabato 24 maggio (a Borgomanero, Sala Soms, corso roma 136, ore 9).
Sarà una occasione per ascoltare e confrontarsi con una serie di esperienze portate avanti con gruppi di minori, anziani, adolescenti, studenti. Infatti ci saranno le esperienze dei centri educativi del Comune di Venezia, dei laboratori con adolescenti del Comune di Rovereto, quelli nelle scuole dell'infanzia e delle elementari del Comune di Asti. a questi si aggiungono le esperienze di animazione con anziani nel vergante (progetto "anima la memoria") e quelle dei percorsi di formazione di Finis Terrae (l'agenzia formativa sul sociale di Vedogiovane).
Relatori saranno Francesco D'Angella (esperto di lavoro sociale), Franco Floris (direttore della rivista Animazione Sociale) e Michele Marmo, presidente di Vedogiovane e dell'associanione nazionale per l'animazione.
L'ingresso è libero a tutti.
Gli altri eventi che seguiranno, saranno in occasione della giornata internazionale contro la droga (26 giugno), in quella della cooperazione (7 luglio), dell'anziano (1 ottobre) e quella dell'infanzia (20 novembre). Di tutti gli eventi verrà data notizia sul sito.

Leggi il seguito dell'articolo ...

giovedì 15 maggio 2008

parcheggi in centro, tolti i posti per i residenti

Sul tema parcheggi l'amministrazione sembra aver abbassato il tiro. Del multipiano o bipiano in piazza salvo d'acquisto non si sente più parlare, c'è stata invece una più banale revisone delle tariffe: gratis sotto la stazione, tariffa raddoppiata per i parcheggi in centro. Inoltre sono stati eliminati i parcheggi riservati ai residenti nelle vie secondarie del centro, trasformando gli spazi in zone a disco orario. A questo proposito Mattia Cornacchia di Borgomanero Viva ha presentato una interpellanza:

INTERPELLANZA
Riguardante la soppressione dei parcheggi riservati ai cittadini residenti nel centro storico di Borgomanero.
PREMESSO CHE
- il numero dei parcheggi nel centro storico di Borgomanero (esclusi i corsi e piazza Martiri) è di 229;
- il numero dei parcheggi prima riservati ai residenti (ordinanza n°30 del 05.03.2003) e delimitati da striscia gialla era di 53, a fronte di 400 richieste totali e di 343 autorizzazioni rilasciate;
- con un nuovo atto di indirizzo, la Giunta Comunale ha deciso di sopprimere i parcheggi riservati ai residenti del centro storico, sostituendo tutta l’aera interessata con parcheggi soggetti a disco orario – con sosta libera dalle ore 12.30 alle ore 14.30 e dalle ore 20.00 alle ore 09.00 del giorno successivo;
- che l’atto di indirizzo sopra riportato, oltre che dimostrare scarso riguardo nei confronti di chi abita il centro storico cittadino, è altresì in controtendenza rispetto ad altre importanti città non solo della provincia (Novara, Trecate, Galliate ed Arona), ma anche dei maggiori ed efficienti capoluoghi di provincia e di regione;
- che l’atto di indirizzo sopra riportato porterà, come naturale conseguenza, un maggiore flusso di autoveicoli provenienti dall’aera extraurbana nel centro storico cittadino, determinando un maggiore congestionamento del traffico veicolare nonché un maggiore inquinamento atmosferico;
- che la maggior parte delle abitazioni del centro storico non possiedono il posto auto interno;
- che l’atto di indirizzo sopra riportato tiene in scarsa considerazione gli interessi dei residenti del centro storico di questo Comune ed in particolare di quelli maggiormente in difficoltà (donne ed anziani), i quali si vedono costretti a spostare ogni sera, con scarsa illuminazione, la propria auto recandosi nelle zone periferiche di questo Comune, con ovvi rischi di incolumità alla persona.
Tutto ciò premesso, il Gruppo Consiliare Borgomanero Viva,
INTERPELLA
il Sindaco e la Giunta del Comune di Borgomanero perché, chiariti motivi per i quali sono stati soppressi i parcheggi riservati ai residenti nel centro storico di Borgomanero, questi vengano ripristinati.

Mattia Cornacchia

Leggi il seguito dell'articolo ...

comunicato stampa dell'on Rampi sulle dichiarazioni di Giordano

In merito allo scontro sull'Unità d'Italia innescato dalle dichiarazioni rese dal Sindaco di Novara e dall'On. Roberto Cota devo dire che la cosa non mi sorprende affatto.
Sono anni che la Lega assume posizioni ambigue nei confronti dei cittadini e delle Istituzioni: da una parte rivendica la propria diversità, dall'altra ricerca ogni beneficio derivante da finanziamenti pubblici, posti di governo, sottogoverno e cariche in ogni apparato pubblico. Ora in questa occasione ha davvero superato il limite! Se il buongiorno si vede dal mattino, iniziare un'azione di governo mettendo in discussione l'Unità Nazionale è un segnale pessimo.
Utilizzare fondi pubblici, tra l'altro stanziati dal Governo Prodi per le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia e poi irridere i valori della Repubblica, sicuri del fatto che i soldi sono ormai destinati non è solo ingratitudine, è qualcosa di più. E' un'offesa al Paese, al territorio e a tutti i cittadini che credono che la politica sia una cosa seria.
Lavoreremo perchè questo Paese abbia una memoria condivisa e valori comuni.
Per l'italia si sono immolate tante persone, come ricordano i monumenti presenti in ogni paese e in ogni città. Per l'Italia muoiono ancora tanti servitori dello Stato nell'adempimento del proprio dovere a difesa delle Istituzioni democratiche, della pace, della sicurezza. A loro va
il nostro pensiero deferente e commosso.
Nel Risorgimento e nella Resistenza troviamo le nostre radici e la nostra bandiera tricolore deve essere motivo di un ritrovato orgoglio nazionale perchè la coesione di un popolo comincia da qui.
Nel 2011 avranno luogo grandi festeggiamenti e i novaresi meritano di essere partecipi di un evento solenne e straordinario!
Sono sicura che la Lega ammorbidirà anche questa volta le proprie dichiarazioni, come ha già fatto con i 300.000 fucili evocati da Bossi e come sta facendo ora con le scuse di Calderoli alla Libia e al mondo arabo.
Ci impegneremo perchè l'avviso di sfratto agitato dall'On. Cota sia rivolto a chi non ha rispetto per le istituzioni e mascherandosi dietro il federalismo evoca di fatto lo spettro della secessione.

Elisabetta Rampi

Leggi il seguito dell'articolo ...

a Novara molotov contro il campo nomadi, interrogazione di Elisabetta Rampi e lettera di Claudio Ardizio

A seguito dell'episodio criminale avvenuto a Novara contro il campo nomadi di via Fermi abbiamo presentato, come deputati piemontesi del PD, la seguente interrogazione a risposta scritta al Ministro dell'Interno
per sapere; premesso che:
a Novara, la notte tra sabato 10 e domenica 11 maggio, secondo quanto ricostruito dalla Questura che conduce le indagini, tre persone in moto con il volto coperto dai caschi hanno lanciato quattro bottiglie molotov contro il campo nomadi di via Fermi, nella zona industriale, abitato da una quindicina di famiglie, di origine polacca;
gli ordigni, fabbricati con bottiglie di birra e strofinacci utilizzati come miccia, sono stati lanciati all'interno del campo;
tre delle bottiglie molotov si sono schiantate contro un container, un'altra è finita fuori dalla recinzione vicino ad un cassonetto;
l'esplosione ha svegliato gli abitanti del campo, una settantina di persone abbastanza integrate nel tessuto sociale urbano, tra i quali moltissimi bambini, la gran parte dei quali scolarizzati;
mentre alcuni degli abitanti del campo si sono precipitati a spegnere le fiamme, altri avvertivano la Polizia e i Vigili del Fuoco;
se il terreno non fosse stato bagnato per la pioggia caduta quella notte avrebbe potuto essere una vera e propria strage, perchè le fiamme avrebbero potuto far incendiare i fili elettrici scoperti che sono disseminati nel campo e far scoppiare le bombole che si trovano a fianco di ogni roulotte per l'alimentazione e il riscaldamento;
l'esplosione avrebbe, tra l'altro, potuto coinvolgere anche le case e le fabbriche vicino al campo;

la politica della sicurezza necessita, in uno Stato di diritto e in un Paese moderno, di serietà, equilibrio e rigore.

Se il governo non ritenga che il clima che si sta venendo a creare nel Paese nei confronti delle comunità nomadi stia, di fatto, alimentando paure e sentimenti di odio che stanno in qualche modo legittimando azioni violente e razziste.

Quali iniziative il governo intenda adottare al fine di garantire la tutela di queste comunità anche a supporto dell'azione, quotidiana e difficile, dei Sindaci e delle comunità locali.

Firmato ON. RAMPI, ON. FIORIO, ON. LOVELLI, ON. BARBI, ON. DAMIANO,
ON. BOCCUZZI, ON. BOBBA, ON. MERLO

Analoga interrogazione sarà presentata dal colleghi del Senato.

Ci aspettiamo una risposta non solo formale, ma con impegni precisi a salvaguardia dell'incolumità e della sicurezza di tutti i cittadini.

Elisabetta Rampi

Domenica notte alcuni “delinquenti” hanno lanciato all’una di notte alcune molotov contro il campo nomadi di via Fermi a NOVARA Fortunosamente non è successo nulla, perché era piovuto da poco
Il sindaco di Novara Massimo Giordano ha rilasciato la seguente dichiarazione : “ Bisogna valutare bene l’accaduto prima di parlare di razzismo. In ogni caso noi condanniamo qualsiasi episodio di violenza ” – stampa lunedì 12 maggio pag 67 –
Caro Massimo Giordano sono anche tue le responsabilità di ciò che è successo l’altra notte , quando la Lega cavalca qualsiasi tema sulla insicurezza , quando si indicano immigrati , zingari come unici responsabili della criminalità .
La società che perseguite, sta diventando , per opera vostra sempre più ansiosa e insicura e scaricate le paure della precarietà dell’esistenza e del lavoro e la rabbia quotidiana sui “diversi” , in una psicosi sulla insicurezza
La tragedia di Verona racconta che in molte vite nelle giovani generazioni ,nei naziskin o nei bulli sta prendendo piede una mentalità neo totalitaria, sempre più appaiono forme di violenza gratuite di giovani italiani .
Il bullismo adolescenziale indica un buco nero di umanità e di valori . Qualcosa si è frantumato in una parte dell’universo giovanile e sempre più, molti, fanno divenire la violenza un fine : negli stadi , di notte contro barboni , zingari o immigrati
Lo skin protetto dal “gruppo” , i violentatori nel “branco” , i bulli per spavalderia, il nazi per una presunta purezza che usa contro l’altro . Ma Indicano tutti falsi concetti di IDENTITA’ , PUREZZA, DIFESA DI UN TERRITORIO , o meglio un vuoto di valori per portare alla violenza , per occupare lo spazio vitale del nemico = il diverso , per impedirgli di costruire la loro identità e negargli aria e spazio vitale.
Caro Massimo non proteggere quei lanciatori di molotov , anche un sindaco ha il compito di educare i giovani , prevenire e non deve negare se c’è il razzismo , ma lottare contro di esso .
Voi della Lega riflettete : mettere ansia nel popolo e nei giovani, porta a questo,
siete ancora in tempo per tornare a ragionare e smettete di dire con Bossi che avete i fucili sempre pronti.
Oppure “Tempi di guerra” sempre più si manifesteranno realmente in futuro se continuerete così
Serve altro oltre il piano della sicurezza del ministro Maroni o super poteri al Prefetto di Milano, serve che la smettete di fomentare l’odio del diverso.

Claudio Ardizio

Leggi il seguito dell'articolo ...

mercoledì 14 maggio 2008

Tornano le Conversazioni alla Corte dell'Oca - Arona

Quinto appuntamento con le serate culturali alla Corte dell’Oca.
A partire da martedì 20 maggio per quattro martedì consecutivi, si alterneranno personaggi dello spettacolo, della musica e dell’arte. Si parte con una chiacchierata sul valore terapeutico della risata, si attraversa la natura del colore rosso, la sua storia nell’arte, si continua con il misterioso linguaggio del corpo del direttore d’orchestra e si conclude con una chiacchierata sull'uso, sul simbolo e sul ruolo delle scritte nelle opere d'arte, che sarà anche l'occasione per percorrere un secolo di storia.
Ogni “ conversazione” sarà seguita dalla degustazione di vini che saranno presentati e offerti con la consueta professionalità da Francesca e Stefano Selli, titolari dell’Enoteca “Il Grappolo” di Arona.

20 maggio 2008 - ORE 21.00
Terapia e risata
Conversazione con Patrizia Cammarota

27 maggio 2008 - ORE 21.00
Rosso di sera
Conversazione con Nicola Pankoff

3 giugno 2008 - ORE 21.00
IL lavoro del direttore d'orchestra al di là del mito e dei luoghi comuni(con sorpresa finale)
Conversazione Alessandro Carnelli -

10 giugno 2008 - ORE 21.00
Gli alfabeti dell'arte dai futuristi a Kiefer
Conversazione con Lorella Giudici

PROFILO DEI RELATORI
Patrizia Cammarota
Patrizia Cammarota, psicologa e cabarettista alterna la professione al suo impegno nel mondo del Cabaret con il Trio Mancio e Stigma. Diplomata all’Accademia Nazionale del Comico inizia un percorso fatto di laboratori e di serate nei locali storici del cabaret lombardo. I suoi monologhi, scritti in collaborazione con il marito, sono passati su Rai 2 nella trasmissione Tribù lo scorso anno .

Nicola Pankoff
Nicola Pankoff, geniale e poliedrico artista aronese. Spazia dalla musica creando mondi fantastici sia con le note sia con i colori. Noto nell’ambiente artistico come colorista, prepara personalmente le sue miscele di pigmenti con alchimie d’altri tempi. I suoi lavori sono esposti in collezioni pubbliche e private e le sue opere sono richieste come icone per manifestazioni pubbliche.

Alessandro Carnelli
Alessandro Maria Carnelli, direttore d'orchestra, ha studiato a Vienna, San Pietroburgo e Firenze; ha avuto una borsa di studio dalla Fondazione Wagner del festival di Bayreuth. Ha tenuto concerti a Milano, Novara e dal 2004 è direttore dell'Orchestra della Fondazione Salina.Gli studi di pianoforte, organo, composizione e musicologia lo hanno portato a tenere concerti come organista a Francoforte e Strasburgo e a coltivare la divulgazione musicale. Pubblicate di Skira - Il Corriere della Sera le sue monografie su Ciajkovskij, Musorgskij, Schoenberg e Shostakovic.

Lorella Giudici insegna Storia del costume e Storia dell’arte contemporanea all’Accademia di Brera. Curatrice di numerose mostre in spazi pubbli e privati, per diversi anni ha curato gli archivi di DADAMAINO e ANTONIO CALDERARA. Lavora con le principali case editrici italiane: Abscondita, Electa, Skira, Mazzotta, Silvana, Scheiwiller, Charta, De Luca, pubblicando volumi, saggi e cataloghi. Le sue ultime pubblicazioni (2008) Dal crollo dell’ideologia agli anni dell’Apocalisse, Electa e Lettere dei Macchiaioli, volume a cura di, Abscondita.

I VINI
Corone" Bardolino Classico DOC 2006 - Cecilia Beretta "Rosa Regale" ; Brachetto d'Acqui DOCG 2007 - Vigne Regali; "Le Grillaie" Sangiovese di Romagna Superiore DOC 2006 - Celli Roero; Nebbiolo DOC 2004 - Negro Angelo; La Segreta Bianco DOC 2006 – Planeta; Fortunato VdT 2003 – Rossetto; Franciacorta Brut DOCG – Ferghettina; "Tanit" Moscato di Pantelleria Passito DOC - Miceli



La Corte dell’Oca
La Corte dell’Oca è un’associazione culturale che propone un modello diverso d’incontro tra gli artisti e tutti coloro che amano il mondo dell’arte, un cenacolo dove espressioni artistiche diverse possono confrontarsi e crescere, per dar vita a forme espressive uniche e originali.
Nella sede, ospitata nell’Atelier di Roberto Crivellaro, convergono artisti che trovano un ambiente favorevole allo scambio di idee, al lavoro creativo, alla conversazione e gli strumenti per la realizzazione di incisioni, libri d’artista ed ex libris.
La Corte dell’Oca si trova nel centro storico di Arona (No), in via Pertossi, 27 .
cortedelloca@alice.it - www.lacortedelloca.it

Ufficio stampa:
M&CM Marketing & Communication Management
Partner in Eurocom Worldwide
Contatto: Lorenzo Gamba cell. 02 688 21621
e-.mail - l.gamba@mecm.it


Leggi il seguito dell'articolo ...

martedì 13 maggio 2008

Consiglio Regionale: ordine del giorno di Sergio Cavallaro e PaoloCattaneo sulle dichiarazioni di Giordano

Continuano a far discutere le dichiarazioni del sindaco di Novara Giordano.
Sergio Cavallaro di Sinistra Democratica oggi ha presentato un ordine del giorno al Consiglio Regionale, firmato anche da Paolo Cattaneo del PD.


ORDINE DEL GIORNO
OGGETTO: Gravi dichiarazioni del Sindaco di Novara sulla "disunità d'Italia"

RICORDATO CHE
- nella città di Novara si stà procedendo alla ristrutturazione dello storico Broletto grazie a fondi destinati dalla Regione Piemonte alle celebrazioni del 150 anniversario dell'Unità d'Italia;
- il Sindaco della città di Novara, Avv.to Massimo Giordano, ha recentemente rilasciato gravi dichiarazioni

SOSTENENDO CHE
- intende festeggiare non l'unità, ma la disunità della Nazione;
- che il finanziamento viene utilizzato strumentalmente tantè che è stato dichiarato "avevamo un progetto pronto e ne abbiamo approfittato";
- che il finanziamento stesso è "frutto di soldi nostri che tornano a casa";

IL CONSIGLIO REGIONALE

ESPRIME
- profondo dissenso e grave preoccupazione sulle dichiarazioni stesse:
- poichè mancano di ogni rispetto nei confronti di quei novaresi le cui ossa sono conservate nel sacrario della Bicocca e che per l'Unità Nazionale hanno dato la vita;
- poichè esprimono la logica dell'autosufficienza e dell'autarchia in base alla quale, Novara, da sola e senza il sostegno della Regione e dello Stato, mai potrebbe trovare i fondi per il nuovo Ospedale, il Centro Intermodale;

ESPRIME
solidarietà verso l'operato della Giunta Regionale e invita la Presidente Bresso a proseguire nelle giusta politica di solidarietà, sussidiarietà istituzionale, al fine di garantire il pieno svolgimento del programma di celebrazioni del 150 anniversario dell'Unità d'Italia.

Leggi il seguito dell'articolo ...

le dichiarazioni del sindaco di Novara sulla disunità d'Italia

Sono uscite sull'ultimo Venerdì di Repubblica e hanno causato molte reazioni, per chi non le avesse lette riporto la scansione della pagina (cliccare per ingrandire).

Leggi il seguito dell'articolo ...

conversazioni musica e vino alla Corte dell'oca, da martedì 20

In via Pertossi 21, ad Arona dal 2o maggio quattro serate (sempre martedì) per coniugare arte e gusto, a cura dell'associazione "La corte dell'oca".

Leggi il seguito dell'articolo ...

10 anni a Gornja Bistra! Un amore senza confini...

Venerdì (16 maggio) sarà una serata speciale per "Il Giardino delle rose blu". 10 anni fa un gruppo di persone della provincia di Frosinone entrava per la prima volta nel castello-ospedale pediatrico di Gornja Bistra (Croazia). Chi è stato in quel luogo ricorda cosa ha provato e quanto amore lo leghi ai bambini di Gornja... venerdì sera i volontari dell'associazione cercheranno di farlo percepire a tutti i presenti: un amore senza confini.

Una serata di presentazione di questi 10 anni, di testimonianze
dei volontari e di illustri giornalisti, di ospiti e amici dell'associazione. Ci sarà l'esposizione della mostra fotografica, la premiazione e l'esposizione dei quasi 1000 disegni e temi delle scuole, la proiezione di filmati.

Tutti i dettagli nel volantino della serata: fronte / retro

Giovedì 15 sera tutti i volontari disponibili possono andare all'auditorium del Liceo di Borgomanero per aiutare nell'allestimento della mostra e della sala. Chi è disponibile lo comunichi ai numeri telefonici riportati in fondo.

Invitiamo tutti i volontari ad essere presenti alla riunione di sabato 17 maggio (dalle 15 alle 17 circa) presso la parrocchia di San Marco (Borgomanero) per comunicazioni e decisioni fondamentali per il futuro dell'associazione (e della nostra azione a Gornja Bistra) con la partecipazione di alcuni membri del consiglio direttivo e del presidente don Ermanno d'Onofrio.


Nel pomeriggio di domenica 18 maggio gli amici del Gruppo Ecologico di Gargallo offrono alla associazione un bellissimo omaggio ed un aiuto economico nella festa che hanno organizzato al parco di Chepoli.

Leggi il seguito dell'articolo ...

lunedì 12 maggio 2008

GIALLO&NOIR ITALIANO alla Casa del Popolo di Arona

Grande serata della rassegna GIALLO&NOIR ITALIANO alla Casa del Popolo di Arona. Venerdì 16 maggio, alle ore 21, Santo Piazzese parlerà della sua produzione letteraria e risponderà alle vostre domande.

Come al solito, sarà possibile cenare alle ore 20, prenotando al n. 346 0972442

Biologo "prestato alla scrittura", come ama definirsi, Santo Piazzese è nato a Palermo nel 1948, dove vive e lavora come ricercatore alla Facoltà di Scienze. Come scrittore esordisce nel 1996, con I delitti di via Medina-Sidonia, pubblicato in Francia da Fleuve Noir nel 1998. Con questo romanzo d'esordio, nel 1997, ha vinto il Festival del Primo Romanzo, a cura del Salone del Libro di Torino e del Festival du Premier Roman di Chambéry.
I romanzi di Piazzese sono dei noir metropolitani ambientati a Palermo. Nonostante l'ambientazione, non si tratta di romanzi di mafia, benché la mafia sia presente nello sfondo della scrittura, descritta quasi come una realtà "immanente" nella città.

Leggi il seguito dell'articolo ...

anche Graziella Valloggia interviene sulle dichiarazioni di Giordano

comunicato stampa
STATISTA O SEPARATISTA: GIORDANO COSA VUOLE FARE DA GRANDE?

BORGOMANERO – “Teorizzare la secessione utilizzando forme non violente, fa parte della dialettica democratica. Quando chi rinnega l'unità d'Italia però, lo fa con la fascia tricolore al collo, nega il suo ruolo, ciò che rappresenta e dunque persino se stesso”. Le esternazioni di Massimo Giordano pro-secessione, non hanno lasciato indifferente Graziella Valloggia, anche perché il dibattito ha avuto importanti riflessi regionali, con la presidente Bresso che minaccia di tagliare i fondi destinati ai festeggiamenti per l'unità d'Italia, previsti a Novara per il 2011.
“Vincere le elezioni e raggiungere soglie di consenso vicine al 20%, non danno diritto alla Lega di rappresentare il pensiero “unico” del nord - dice Valloggia - è oggettivo che la maggioranza dei novaresi è assolutamente contraria ad ogni divisione, per tanto non merita di essere punita per le uscite sconsiderate di un solo cittadino”. Il numeroso drappello di leghisti presenti nel nuovo governo, dovrebbe rappresentare la definitiva metamorfosi della Lega, passata in questi anni, da movimento d'opinione e di protesta a forza di governo. “I ministri della Lega, giurando fedeltà alla Repubblica ed alla Costituzione, hanno preso un impegno solenne davanti a tutti gli italiani, in piena autonomia e consapevolezza - dice Valloggia - e tutti gli italiani guardano a loro, come a difensori di un patrimonio di valori irrinunciabile. Chi rinnega quei valori, si sottrae all'impegno assunto, o addirittura lavora contro di essi - prosegue la vice presidente di Sinistra per l'Unione - ha il dovere di dimettersi istantaneamente, innanzitutto per rispettare il proprio pensiero ed il legittimo desiderio di autonomia, altrimenti ci troveremmo difronte ad una vera e propria truffa perpetrata ai danni del popolo italiano”. Sui finanziamenti ottenuti e previsti per la nostra provincia, non ci devono dunque essere dubbi di sorta. “Il Broletto è un patrimonio della città e la sua ristrutturazione deve sfuggire ad ogni polemica politica - conclude Graziella Valloggia - auspicando che ai novaresi non venga tolto il diritto di festeggiare l'Unità d'Italia, solo perché dopo 150 anni di cristallina storia risorgimentale e partigiana, si ritrovano traditi da una rappresentanza opportunista ”.
Graziella Valloggia
Consigliere Regionale

Leggi il seguito dell'articolo ...

il PD di Novara contro le dichiarazioni di Giordano: "dichiarazioni insensate e pericolose"

comunicato stampa del Gruppo Consiliare PD del Comune Di Novara
Il sindaco Giordano rischia di far perdere a Novara i fondi per il Broletto
Dichiarazioni insensate e pericolose sulla stampa nazionale

Massimo Giordano si lascia andare a esternazioni “leghiste doc” nientemeno che dalle pagine del magazine “Il Venerdì” di Repubblica, e mette a rischio la credibilità istituzionale del Comune di Novara ed anche i fondi per il Broletto.
Il capogruppo del Partito Democratico al Comune di Novara, Augusto Ferrari, interviene sulle sconcertanti dichiarazioni del sindaco, che su un giornale a diffusione nazionale, ha affermato che nel 2011 a Novara si festeggerà “la disunità d’Italia”, perché il Comune “non condivide le celebrazioni”.
«Peccato – commenta Ferrari – che nell’ambito di quelle celebrazioni non condivise, il sindaco, grazie all’iniziativa del Governo Prodi e alla lungimiranza della Regione Piemonte, ha avuto l’assegnazione di un contributo di 10 milioni di euro per il recupero del Broletto. Forse il clima trionfante del dopo elezioni in casa leghista – aggiunge Ferrari – ha fatto perdere il controllo al nostro primo cittadino, che le spara grosse su targhe inneggianti “ai soldi del nord tornati a casa” ed altre varie amenità. La verità è una sola – conclude Ferrari – ed è questa: Giordano ha fatto un’altra gaffe clamorosa, che magari gli farà guadagnare qualche punto nella tessera premi della Lega Nord, ma che in realtà gli fa perdere credibilità a Novara e non solo. E non vorremmo che, con l’aria che tira, Novara perdesse anche i fondi per il Broletto»
«Giordano – aggiunge il consigliere comunale del PD Luigi Martinoli – chieda scusa al Consiglio Comunale, alla città ed anche alla Regione guidata da Mercedes Bresso, che, senza guardare al colore politico dell’amministrazione comunale, ha deciso l’ingente stanziamento»


Leggi il seguito dell'articolo ...

domenica 11 maggio 2008

a Novara il festival della scienza

Dalla prossima settimana sono programmati a Novara una serie di eventi organizzati dalla Provincia di Novara, dal Dipartimento di Fisica dell'Università di Milano, dalla Sezione di Milano dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dalla Facoltà di Medicina dell'Università del Piemonte Orientale: "spettacoli teatrali, laboratori e una mostra interattivi, conferenze e dibattiti, per proporre temi di attualità del mondo scientifico utilizzando modalità comunicative nuove". Tra gli organizzatori il giovane fisico novarese Alessandro Vicini che ha avuto l'idea di portare anche nella nostra città questa iniziativa molto interessante. Il festival tenta di rimediare ad un vuoto - presente nei giovani e nei meno giovani - nei confronti della scienza che la scuola da sola non riesce a riempire, mentre, sempre più spesso, assistiamo ad attacchi alla scienza e agli scienziati alimentati da malafede, ignoranza, superstizione e sterili ideologismi.

Programma (scarica il PDF)
15-27 maggio


presso la Facoltà di Economia, via Perrone 18, Novara
"La Natura si fa in 4" : mostra dell' Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sulle 4 forze fondamentali note in natura. Schede della mostra

19-22 e 26-28 maggiopresso il Liceo Scientifico Antonelli e presso l'Istituto Magistrale Tornielli Bellini
"DNA fingerprinting" : laboratori interattivi del Life Learning Center di Bologna sulle tecniche di DNA fingerprinting

17, 18, 23, 24 e 25 maggio
presso la Facoltà di Economia, via Perrone 18, Novara
"Dal fossile al DiNosAuro" : laboratori interattivi del Life Learning Center di Torino per bambini delle scuole elementari e medie

15 maggio, ore 21.00
presso l'Aula Magna dell'Università, via Perrone, 18
conferenza del prof. Piero Galeotti (Università di Torino) sul tema "Dal cuore della materia all'immensità del cosmo: cosmologia e particelle elementari"

19 maggio, ore 21.00
presso l'Aula Magna dell'Università, via Perrone, 18
conferenza del col. Luciano Garofano (comandante del RIS di Parma) sul tema"Investigazioni scientifiche nell'arma dei Carabinieri"

20 maggio, ore 21.00
presso l'Aula Magna dell'Università, via Perrone, 18
conferenza del prof. Ugo Amaldi (Università di Milano Bicocca e Fondazione TERA) sul tema"Le frontiere dell'adroterapia dei tumori"

21 maggio, ore 9.00 e 10.45
presso il teatro dell'Oratorio della Madonna Pellegrina, via Dellavecchia Romano, 8
"Facciamo luce sulla materia" : spettacolo teatrale per bambini prodotto dal Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Milano in collaborazione con la compagnia teatrale "Teatro del Sole"

21 maggio, ore 21.00
presso l'Aula Magna dell'Università, via Perrone, 18
conferenza della prof.ssa Cristina Lorenzi (Università di Torino) sul tema "L'evoluzione della socialità negli animali".

22 maggio, ore 21.00
presso l'Aula Magna dell'Università, via Perrone, 18
conferenza del prof. Alberto Piazza (Università di Torino) sul tema Evoluzione biologica e culturale dell'uomo.

23 maggio, 14.30-18.30
presso l'Aula Magna dell'Università, via Perrone, 18
tavola rotonda "Energia per il Futuro" Interverranno (14.30-16.30):
G. Alimonti (INFN-Milano) "Il problema energetico: limiti e prospettive" E. Pedrocchi (Politecnico Milano): "La fonte nucleare: stato attuale e prospettive future"A. Rota (Politecnico Milano): "Fonti rinnovabili di energia"
R. Di Stefano (ST Microelectronics): "Risparmio energetico: l'esempio della ST Microelectronics". Seguirà (16.30-18.30) un dibattito aperto al pubblico, moderato da E. Bellone (direttore di "Le Scienze").

Per informazioni e prenotazioni : istruzione@provincia.novara.it tel: 0321-378450, fax:0321-378458. La mostra "La Natura si fa in 4" sarà aperta al mattino per le scuole. Nei pomeriggi dei giorni feriali sarà aperta al pubblico, su prenotazione, dalle 9.00 alle 16.30. Nei pomeriggi di sabato e domenica la mostra sarà aperta al pubblico, dalle 14.30 alle 17.30 (visite guidate alle 14.30, 15.30 e 16.30). I laboratori "Dal fossile al DiNosAuro" potranno essere frequentati dal pubblico su prenotazione, con un massimo di 20 partecipanti per gruppo. Ci saranno due turni (alle 14.30 e alle 16.30) nei due fine settimana del 17-18 e del 24-25 maggio. Il 23 maggio al mattino ci saranno due turni (alle 9.00 e alle 11.00) riservati alle scuole.

Leggi il seguito dell'articolo ...

giovedì 8 maggio 2008

un governo senza ministri piemontesi

Nessun piemontese nel governo Berlusconi, a cui Repubblica attribuisce un "timbro Lombardo-Veneto". Questo il peso delle regioni: Lombardia 7, Lazio 5, Veneto 3, Sicilia 2, Toscana 2, Campania 1, Liguria 1, Puglia 1. Nel governo Prodi i ministri piemontesi erano 4.

Leggi il seguito dell'articolo ...

torna "la lunga notte" il 17 maggio


Sabato 17 maggio "notte bianca" con festeggiamenti dedicati alla croce rossa. Viene riproposta l'inizitiva che negli ultimi anni ha riscosso molto successo, con grande afflusso di pubblico. Tra gli ospiti Kalabrugovic di Zelig e Roberto Ferrari di Radio Deejay.
Di seguito il programma completo.


SABATO 17 MAGGIO

Piazza MARTIRI - Musica e Cabaret
ore 15.30 apertura tenda pneumatica di Croce Rossa
con esposizione dei disegni dei bambini intitolata
" Un modo per stare nel mondo"
ore 16.30 show di magia con Maximilian
ore 17.20 interventi autorità civili
e di Croce Rossa Italiana
ore 17.30 Arrivo dei 7 principi CRI
ore 17.50 premiazione dei disegni
dei bambini
ore 21.00 inizio LUNGA NOTTE con
Radiofreccia - tributo a Ligabue
ore 23.30 KALABRUGOVIC da Zelig
ore 24.30 Silver Mirror - tributo Deep Purple

Piazza MAZZINI - Borgo Live Music
ore 21.00 Replay - cover Rock
ore 23.15 Acustika - cover Rock
ore 24.20 Obligado - bossa nova

MERCATINI ARTIGIANALI
in corso Mazzini, Corso Garibaldi, via Rosmini

Piazza XX Settembre - SAN GOTTARDO - Radio Corner
ore 20.00 Cena con menù tipico locale
info: 0322/82263
ore 20.00 Puntoradio animazione in diretta
ore 22.00 Disco Mania - dance '70
ore 24.00 Puntoradio animazione in diretta
ore 24.30 ROBERTO FERRARI da Radio Deejay
ore 01.30 Puntoradio animazione in diretta

Cortile Palazzo Tornielli
ore 15.00 inaugurazione mostra interculturale - itinerante
"Alla fine dell'Arcobaleno"
Discorsi:
dr.ssa Anna Tinivella, Sindaco
dr. Ignazio Stefano Zanetta, Assessore alla Cultura
dr. Lothar Barth, Sindaco di Bad Mergentheim
dr. Serge Gloaguen, Sindaco di Digne les Bains
Bernd Schepermann, artista ideatore del progetto

ore 15.30 apertura mostra

Corso CAVOUR
dalle 19.00 Toro meccanico

Piazza XXV APRILE
ore 18.30 e ore 22.30 spettacolare albero della Cuccagna

Corso GARIBALDI - Borgo per bimbi
dalle ore 20.00 alle 24.00 giocolieri, truccabimbi e gonfiabili
ore 21.30 Baby Dance con la compagnia di animatori Arcademia


DOMENICA 18 MAGGIO

Villa Marazza
ore 10.30 ritrovo con autorità
Corteo con Banda fino a Piazza Martiri

Piazza Martiri
ore 11.15 MESSA in PIAZZA
con benedizione del mezzo Croce Rossa

ore 12.30 APERITIVO in piazza

Corsi cittadini
Esposizione dei mezzi sotrici della Croce Rossa Italiana

Leggi il seguito dell'articolo ...

una chiazza marrone nell'Agogna

Nella giornata di martedì una vistosa macchia marrone è apparsa nell'Agogna, all'altezza del parco della resistenza. Thomas Vaglietti ha scattato delle foto e ha segnalato la situazione ai vigili urbani e ai tecnici dell'ARPA, che hanno prelevato un campione che anlizzeranno per determinare la natura dell'inquinamento.

Leggi il seguito dell'articolo ...

ronde di cittadini, la consigliera Valloggia scrive al prefetto

Si parla molto di sicurezza e delle cosiddette ronde padane e la consigliera regionale Valloggia ha scritto al prefetto per chiedere di "... stabilire con precisione, quale ruolo reciteranno nel concreto le cosiddette “ronde” ...", anche perchè, sottolinea "il Consiglio Regionale ha da poco licenziato una Legge sulla sicurezza che certamente non prevedeva nessun ricorso al fai da te"
Di seguito il testo completo della lettera.

Gent.mo dott.Giuseppe Adolfo Amelio,
il problema della sicurezza, che secondo i più attenti osservatori tanta parte ha avuto nel segnare l’esito delle ultime elezioni, da dibattito istituzionale e politico, utile per determinare le più idonee strategie di governo del territorio, è divenuto motivo per motivare l’esigenza dei cittadini all’autodifesa.
Il principio, quando alimentato da buona fede e da precisi intenti civici,
è persino lodevole e positivo, perché si inserisce nella storica propensione al volontariato degli italiani e soprattutto nei novaresi, incontra una naturale sensibilità al “rimboccarsi le maniche” laddove le risposte “naturali” tardino ad arrivare.
Sarebbe improduttivo continuare a disquisire su dove stia il confine tra la realtà percepita e quella vissuta, non è più procrastinabile invece stabilire con precisione, quale ruolo reciteranno nel concreto le cosiddette “ronde”. I comitati di cittadini che scendono per la strada, non sono più una provocazione, per quanto gravemente strumentalizzata da alcune forze politiche. Dopo Novara e Borgolavezzaro infatti, c’è il sentore che molti altri Comuni si misureranno con questa nuova situazione.
Gent.mo dott.Amelio,
nel mio ruolo di rappresentante delle istituzioni, avendo ben presente quanto sancito dalla Costituzione in tema di sicurezza e ordine pubblico, anche alla luce dei delicati equilibri di competenze fra enti, istituzioni e forze dell’ordine, non posso non esimermi dal chiederle un pronunciamento ufficiale, che ci aiuti a comprendere una volta per tutte, quale ruolo potranno assumere queste associazioni di liberi cittadini, anche perché il Consiglio Regionale ha da poco licenziato una Legge sulla sicurezza che certamente non prevedeva nessun ricorso al fai da te.
Posto che si muoveranno con autentico spirito di servizio per la loro comunità, come si relazioneranno le ronde con le forze dell’ordine, i vigili urbani ed i pubblici ufficiali? Quali funzioni svolgeranno, quali limiti potranno o non potranno superare in relazione al diritto pubblico e privato? Quale sarà il comportamento che dovrà assumere chi verrà segnalato, indicato o persino fotografato o citato? Da chi ed in che modo saranno coordinate le azioni dei privati, con le attività di prevenzione, intelligence e repressione, messe in atto dagli organi deputati? Fino a che punto saranno valide le principali norme del diritto alla difesa, della privacy, della presunzione di innocenza? Mettendomi nei panni del cittadino che si troverà, come purtroppo troppo spesso accade, a non trovare solerte risposta nelle Istituzioni ad un impellente bisogno di sicurezza, potrò rivolgermi con fiducia alle nuove associazioni civiche della sicurezza?
In attesa di un suo autorevole riscontro,
colgo l’occasione per porgerle i miei più cordiali saluti.
Borgomanero il 7 maggio 2008
Graziella Valloggia
Consigliere Regionale

Leggi il seguito dell'articolo ...

mercoledì 7 maggio 2008

Malindi, Italia - Venerdì alle 21 ad Arona

Cosa si sa veramente del Kenya? Perché lo si ritiene (a torto) un Paese pericoloso? Perché Malindi è uno dei luoghi più frequentati nel mondo dai turisti italiani? Perché tanta gente vi si stabilisce, vi passa molti mesi all’anno e prende il “mal d’Africa”?
Venerdì 9 maggio alle ore 21, alla casa del Popolo di Arona, Freddie del Curatolo presenta
MALINDI, ITALIA

Racconti e musica di un'esperienza in Kenya. Un viaggio tra musica e parole alla scoperta dell’ultima colonia italiana d’Africa. Con la partecipazione del musicista e arrangiatore FRANCO CUFONE

Alfredo “Freddie” del Curatolo vive a Malindi, in Kenya. Prima di trasferirsi così lontano, ha lavorato per anni come giornalista, ha pubblicato saggi musicali e anche un album come cantautore, dal titolo “Nel regno degli animali”. Poi ha mollato tutto.
Perche? Cosa spinge tanta gente a lasciare l’Italia per un paradiso esotico? Come vivono una volta sistemati sotto il cielo e al sole dell’equatore? Anche in Africa Freddie ha pubblicato libri, raccontando splendori e miserie, paradossi e peculiarità di un’atipica, sgangherata ma riuscita colonizzazione italiana sulle rive dell’Oceano Indiano.
Approfittando dell’uscita di “Malindi, Italia” (Edizioni Liberodiscrivere) il giornalista-cantastorie ha deciso di tornare per un breve periodo nel nostro Paese e raccontare a modo suo la nascita e lo sviluppo di una delle località di villeggiatura più frequentate dagli italiani, e anche le recenti vicissitudini del Kenya, aiutandosi con letture, monologhi e canzoni, accompagnato da un chitarrista che, guardacaso, ha vissuto alcuni anni in Kenya. Si ascolteranno parodie, ballate (la splendida “Scappato a Mombasa” già contenuta nell’album d’esordio) e cover di autori che hanno descritto a modo loro il Continente Nero.
Una serata insolita a base di attualità, poesia, musica e curiosità e tanta, tanta ironia.

cena ore 20 - 15 euro (comprensivi di contributo per lo spettacolo) prenotazioni al n. 346 0972442

Leggi il seguito dell'articolo ...

"L'ALBERO DI PEPPINO" Lettura-concerto per GIUSEPPE IMPASTATO

Presidio di Libera a Borgomanero “I Nostri 100 Passi”
in collaborazione con la Città di Borgomanero, l'Assessorato alle politiche giovanili della Provincia di Novara, il Comune di Gozzano
presenta

" L'ALBERO DI PEPPINO "
Lettura-concerto per GIUSEPPE IMPASTATO
sabato 10 maggio 2008 ore 16.30
p.zza Martiri della Libertà - Borgomanero


A seguire dopo lo spettacolo ci sarà una degustazione della pasta di Libera che arriva dalle cooperative sociali che lavorano sulle terre confiscate alle mafie; degustazione offerta dalla sezione Soci Coop di Borgomanero.

Leggi il seguito dell'articolo ...

Incontro con l'autore, le foibe raccontate da Gianni Oliva

Mercoledì 14 maggio alle ore 18 presso il Salone polifunzionale Rosmini di Borgomanero Gianni Oliva e Giuliano Ladolfi si confronteranno sulla drammatica tragedia delle Foibe.
Le Foibe costituiscono uno dei punti oscuri della nostra storia, di cui però Gianni Oliva storico e studioso è uno dei più profondi conoscitori.
Sarà un’importante occasione per la città di Borgomanero di vedere a confronto due grandi studiosi di diversa provenienza, ma di grande qualità culturale.
Alla serata parteciperanno alcuni studenti Del Collegio Bosco che coordinati dai professori leggeranno dei brani dal libro di Gianni Oliva : Foibe. Le stragi negate degli italiani della Venezia Giulia e dell’Istria.
Ingresso Libero.

Gianni Oliva, nato a Torino nel 1952 coniugato con due figli- docente di Storia e Filosofia dall a.s. 1991/92 Dirigente Scolastico (attualmente del Liceo Alfieri di Torino in aspettativa per mandato amministrativo),da settembre 1999 ad aprile 2005 Assessore all'Istruzione e alla Formazione Professionale e Vicepresidente della Provincia di Torino, dal maggio 2005 Assessore alla Cultura della Regione Piemonte.
Storico e scrittore:
Libri su Resistenza:
La resistenza alle porte di Torino (Premio Acqui Storia ) (ed. Angeli, Milano, 1989)
Esercito, paese e movinento operaio (ed. Angeli, Milano, 1986)
Una comunità della Grande Guerra di Liberazione: il caso Orbassano (ed. Angeli, Milano, 1992)
I vinti e i liberati – 8 settmbre ‘43/25 aprile ’45 (Premi Walter Tobagi e Rhegium Julii per la saggistica) (ed. Mondadori, Milano,1994)
Le guerre del dopoguerra (ed. Paravia, Torino, 1997)
La Repubblica di Salò (ed. Giunti , Firenze, 1998)
La resa dei conti (ed. Mondadori, Milano,1999)
L'alibi della resistenza (ed. Mondadori, Milano, 2003)
Le tre Italie (Premio Riviera delle Palme 2005) (ed. Mondadori, Milano, 2004)
L’ombra nera – Le stragi nazifasciste che non ricordiamo più (ed. Mondadori, Milano, 2007)
Storia degli Alpini (Ed. Rizzoli, Milano, 1995 - riediz. Oscar Mondadori, Milano 2001)
Storia dei Carabinieri ((Ed. Leonardo, Milano, 1992 - riediz. Oscar Mondadori, Milano, 2002)
Libri su Savoia:
I Savoia - 900 anni di una dinastia (ed. Mondadori, Milano, 1998)
Umberto II (ed. Mondadori, Milano, 2000)
I Duchi d'Aosta (ed. Mondadori, Milano, 2003)
Libri su foibe:
Foibe (ed. Mondadori, Milano, 2002)
Profughi (Premio Roma 2005) (ed. Mondadori, Milano, 2005)
"Si ammazza troppo poco" (ed. Mondadori, Milano, 2006)

Giuliano Ladolfi, nato a Novara nel 1949, vive a Borgomanero. Ha pubblicato tre raccolte di liriche: Paura di volare - I ragazzi dell’Ottantacinque (1988), Il Diario di Didone (1994) e L'enigma dello specchio (1996). Suoi contributi critici sono apparsi su varie riviste letterarie, tra cui Otto/Novecento, Poesia e riviste di indirizzo pedagogico come Diagrup. È presente con un suo studio negli Atti del Convegno La poesia e il sacro alla fine del Secondo Millennio (San Paolo 1996). Presso la stessa casa editrice ha pubblicato l’antologia Così pregano i poeti (2001). Per Interlinea di Novara ha curato insieme a Marco Merlin gli atti del Convegno di Firenze del 1997 Il sacro nella poesia contemporanea (2000) e il testo Sentieri poetici del Novecento (2000), insieme a Roberto Carnero Sentieri narrativi del Novecento (2001) e Rileggiamo i classici (2002). Nel 2001 è apparso sempre per Interlinea il saggio Per un’interpretazione del Decadentismo. Nel 2002 insieme a G. De Santi ha curato la raccolta di saggi Clemente Rebora e i piccoli maestri in ombra (Marsilio, 2002). Ha da poco pubblicato il saggio Vittorio Sereni: il prigioniero (I Quaderni di Atelier, 2003).
Dopo essere stato insegnante e Preside in alcuni licei della Città e della Provincia, attualmente è Preside al Liceo Scientifico Antonelli di Novara.

Per informazioni: www.teatrogiacosa.it www.comune.borgomanero.no.it
Il Contato del Canavese 0125-641161 ufficio stampa – Rita Ballarati 333-6728569

Leggi il seguito dell'articolo ...

Lavoro anch'io! No, tu no!

Il Centro di Servizio per il Volontariato e l'Associazione Genitori Bambini Down promuovono un convegno sull'inserimento lavorativo di persone con disabilità.

Da 30 anni i bambini con disabilità vengono inseriti nella scuola dell'obbligo, in molti casi con ottimi risultati. Ma la fatica ed i traguardi raggiunti alla fine di questo percorso, tutto in salita, spesso risultano inutili; infatti i ragazzi, abbandonati i coetanei una volta terminato il ciclo scolastico, si ritrovano a casa, soli.
I posti di lavoro sono pochi, le possibilità di un reale inserimento ancor meno.
Le famiglie si sentono rassegnate e deluse, i ragazzi regrediscono.
CSV Novara e AGBD intendono dire NO a questo stato di cose; per tale motivo chiedono a tutte le persone che lavorano per una reale integrazione di partecipare a questa tavola rotonda che si terrà sabato 10 maggio (ore 9-13) all'Hotel Villa Carlotta di Belgirate.
Si parlerà di:
leggi in materia di disabilità e lavoro
opportunità di inserimento nelle imprese
importanza del lavoro per l'autonomia e l'identità delle persone diversamente abili
esperienze, progetti, testimonianze


Per informazioni e prenotazioni
CSV NOVARA tel.: 0321 33393 segreteria.novara@acsv.it
La locandina con il programma dell'evento.

Leggi il seguito dell'articolo ...

lunedì 5 maggio 2008

ritorna Girolago, le passeggiate intorno al Lago d'Orta

Anche quest'anno ritorna Girolago, un modo nuovo di scoprire il territorio partendo da quella rete di percorsi che nei secoli si è sviluppata sulle sponde del Lago d’Orta. Sentieri, mulattiere, strade che collegano centri abitati e nuclei rurali sparsi, una parte dei quali ha subito negli anni il degrado dell’incuria e dell’abbandono.
Quest'anno c'è anche qualche variazione sui tracciati per non abituarsi troppo al percorso e vedere nuovi luoghi.
Girolago autunnale sarà doppio: domenica 14 settembre "I ciabattoni su Girolago" in collaborazione con il Teatro delle Selve e domenica 21 settembre Girolago autunnale.

GIROLAGO 2008: ECCO LE DATE
Domenica 25 maggio 2008
La Via dei Mestieri
Omegna(imbarcadero) - Orta (Legro) - km 14
Domenica 8 giugno 2008
La Riviera di San Giulio tra arte e storia
Orta(Legro) - Pella - km 18
Domenica 22 giugno 2008
Il percorso naturalistico
Pella - Omegna (Forum) - km 15

Quest`anno, per motivi organizzativi, è richiesta una quota di partecipazione di 5 € per ogni tappa. Per maggiori informazioni e iscrizioni: Ecomuseo tel. 0323.89622 www.lagodorta.net

Leggi il seguito dell'articolo ...

mercoledì 30 aprile 2008

Run4Unity: lo sport per costruire insieme un mondo unito

I Ragazzi per l’Unità, adolescenti del Movimento dei Focolari, organizzano per sabato 10 maggio dalle ore 16,00 alle 17,00 in tutti i fusi orari del mondo la seconda edizione della staffetta sportiva mondiale “Run4Unity: lo sport per costruire insieme un mondo unito”, che nell’arco di 24 ore raggiungerà località di ogni latitudine, attraversando i luoghi significativi del pianeta per stendere simbolicamente sul mondo un arcobaleno di fraternità.
Nel territorio delle province di Novara e di Verbania, l’evento è realizzato grazie alla collaborazione della Provincia di Novara ed al patrocinio del Comune di Borgomanero che ha concesso l’utilizzo del Parco di Villa Marazza e dei corsi del centro.
La staffetta diventerà fulcro di una giornata nella quale si alterneranno momenti artistici, giochi a squadre, la diretta televisiva con Roma e la premiazione del concorso “Colori-AMO la città” che ha coinvolto scuole, gruppi giovanili, associazioni con la finalità di rendere meno grigi gli angoli di emarginazione, di solitudine e abbandono del nostro territorio.

Appuntamento alle ore 14,00 al Parco di Villa Marazza per poter sperimentare la gioia del mondo unito!

ore 14: ritrovo
ore 15: presentazione e giochi
ore 16: staffetta per il centro di Borgomanero
ore 17: merenda e premiazione del concorso "coloriamo la città"
ore 18: diretta con Roma e collegamento mondiale
ore 19: premiazioni staffetta

per informazioni:
Maria Pia Cerutti 0322 845979
Elisa Tommasini 0321 956821
Alberto Marcoli 0321 469417
Raffaele Stella 0321 033486
run4unity@libero.it
www.teens4unity.net
www.run4unity.net

Leggi il seguito dell'articolo ...

mercoledì 23 aprile 2008

Beppe Grillo: V2Day dedicato all'informazione

Il 25 aprile Beppe Grillo organizza il V2 day dedicato alla libera informazione e raccoglie firme per 3 referendum
1- abolizione dell'ordine dei giornalisti (creato da Mussolini)
2- cancellazione dei contributi pubblici all'editoria, che la rende dipendente dalla politica
3- eliminazione del Testo Unico Gasparri sulla radiotelevisione, per un'informazione libera dal duopolio Partiti-Mediaset

Per chi fosse interessato il punto più vicino è ad Arona, Via Camillo Cavour - dalle 10 alle 22
il volantino dell'iniziativa

Secondo me era meglio scegliere un'altra data, io il 25 aprile continuo a festeggiare la liberazione dal fascismo.

Leggi il seguito dell'articolo ...

lunedì 21 aprile 2008

celebrazioni del 25 aprile

L'A.N.P.I. invita la cittadinanza alla celebrazione dell'anniversario della Liberazione

GIOVEDI’ 24 APRILE 2008 - ore 21
con il Patrocinio del comune di Borgomanero
Società degli Operai di Mutuo Soccorso, C.so Roma,136
SCRITTORI DELLA RESISTENZA
“Fischiava il vento”

Brani letti da BRUNA VERO
Musica alla tastiera FILIPPO RODOLFI
Voce solista NICOLETTA SALSA
Coordinamento ANNA CARDANO

MERCOLEDI’ 25 APRILE 2008

Ore 9.45 Ritrovo a Palazzo Tornielli
Ore 10.00 Chiesa Collegiata di S. Bartolomeo
• Messa in memoria dei caduti
• Corteo al Parco della Resistenza con accompagnamento della Banda musicale di Invorio.
Ore 11.00 Al Parco della Resistenza:
• Orazione della On.le prof.ssa ANNA CARDANO, Presidente A.N.P.I della Provincia di Novara
• Omaggio ai caduti.
Si informa , inoltre che il Centro Anziani espone presso la Villa Zanetta
due mostre con documenti dell’Istituto Storico di Novara e Casa della Resistenza di Fondo Toce. L’inaugurazione delle mostre avverrà verso le 12.30.

Leggi il seguito dell'articolo ...

Porcu Presidente del consiglio comunale?

Come già segnalato in articoli delle sorse settimane, il movimento "L'ambiente" sta confluendo nella Lega nord a livello provinciale. Per Borgomanero ancora non ci sono notizie ufficiali ma oggi "Tribuna novarese" (bisettimanale vicino alla Lega, dovrebbe essere bene informato) ipotizza che Maria Piera Pastore, eletta alla camera, si dimetta dal consiglio comunale e che alla presidenza venga eletto Luca Porcu, che quindi verrebbe considerato già "in quota" alla lega. In caso di dimissioni della neo-onorevole entrerebbe in consiglio il primo dei non eletti: Moia Vittorino Gino detto Vito, già consigliere della Lega Nord dal '94 al '98.

Leggi il seguito dell'articolo ...

giovedì 17 aprile 2008

scritte sui muri, l'amministrazione non si muove e l'opposizione "fa da sè"

Nella mattinata di sabato 12 aprile il consiglieri comunali Gabriele Caione e Mattia Cornacchia sono passati dalle parole ai fatti. Nel corso dell’adunanza consiliare del 10.12.07 infatti era stata inserita all’ordine del giorno un’interpellanza presentata da Caione e firmata anche da Cornacchia in merito ad alcune scritte razziste apparse sui muri di Borgomanero. Il sindaco si esprimeva per “una pubblica condanna per le scritte di cui trattasi, indice di un pericoloso razzismo latente ed ignoranza manifesta”, ma, considerato che alcune delle scritte erano apparse su muri di proprietà private, aveva motivato con questa affermazione l’impossibilità, per l’amministrazione comunale, di poter provvedere direttamente alla cancellazione delle stesse. Non soddisfatti da quest’ultima motivazione, che ritenevano infondata e sbrigativa, Caione e Cornacchia, aiutati da Federico Bozzato e da Manuel Cerutti, si sono adoperati direttamente per rimuovere molte delle scritte oltraggiose che deturpavano i muri della città.

Leggi il seguito dell'articolo ...

martedì 15 aprile 2008

Cina e diritti negati: dibattito a Novara

l'Associazione Aglietta presenta il dibattito
08.08.08 LA CINA E LE OLIMPIADI DEI DIRITTI NEGATI
Interverranno:
Sangpo Tienzin - Segretario della Comunità tibetana in Italia
Javier Gonzalez Diez - resp. Amnesty International Piemonte - Valle d'Aosta
Veronica Melelli - Coalizione per le indagini sul Falun Gong (CIPFG)
Xiong Ling - Associazione Falun Dafa
Bruno Mellano - deputato radicale, coordinatore intergruppo parlamentare per il Tibet
Modera: Nathalie Pisano - Comitato Nazionale Radicali Italiani
www.associazioneaglietta.it - www.radicalinovara.com

Leggi il seguito dell'articolo ...

i sogni nel cassetto per aiutare MAMRE

Venerdì sera 18 aprile al Cinema Nuovo di Borgomanero la compagnia Teatrale "I sogni nel cassetto" presenterà lo spettacolo "Omaggio ad Eduardo", collage di rappresentazioni dedicato al grande Eduardo de Filippo. L'utile della serata sarà devoluto all'Associazione MAMRE di Borgomanero, che si occupa di accoglienza a donne e minori in difficoltà.

Leggi il seguito dell'articolo ...

la città delle donne: da Borgomanero vanno a Roma una senatrice e una deputata

Il "marzo in rosa" continua ad aprile, oltre al sindaco donna la nostra città avrà una rappresentanza politica al femminile in parlamento: Franca Biondelli è eletta al Senato e Maria Piera Pastore alla Camera. Congratulazioni e auguri ad entrambe.

Leggi il seguito dell'articolo ...

mercoledì 9 aprile 2008

SPAZIO aPERto (per ora)

Nella vicenda SpazioPer c'è stata una esclation delle richieste dei vicini (famiglie Frediani-Poldi e Dell'era-Costante) da quando si sono affidati ad un nuovo avvocato. Richiesta di risarcimento di 1 milione di Euro a SpazioPer, di 4 milioni al comune e infine richiesta di chiusura immediata urgente in via cautelare. Ieri c'è stata l'udienza in merito a quest'ultima richiesta e il giudice NON ha disposto la chiusura immediata. Anche il Comune si è costituito in giudizio (la delibera).

Leggi il seguito dell'articolo ...

venerdì 4 aprile 2008

Martin Luther King

Nel quarantesimo anniversario della morte di Martin Luther King pubblico un ricordo scritto da Gianni Cerutti.

Nel bailamme quotidiano, nella pochezza delle proposte politiche offerte in questo periodo pre-elettorale, all’insulsaggine di qualche manifesto elettorale che, con pugno alzato, urla che spedirà i clandestini a casa loro, credo sia giusto ricordare anche da questo blog che proprio quaranta anni fa due colpi di fucile mettevano fine alla vita di Martin Luther King.
L’omicidio avveniva in un’America in cui muri di odio e pregiudizio separavano la maggioranza bianca da milioni di uomini e donne di colore, considerati cittadini di serie B. Anche se l’apartheid non c’era più dal 1954, nel 68 il K K K imperversava negli stati del sud, i neri sugli autobus viaggiavano in posti riservati, le fontanelle dell’ acqua potabile erano separate per i neri e per i bianchi…
Proprio oggi ho sentito un brano di un suo discorso tenuto il giorno prima della morte e spero di non annoiare nessuno se lo ripropongo di seguito (è il discorso detto della montagna, meno celebre di quello del sogno, ma carico di presagi):

…e alcuni hanno cominciato a riferire le minacce, o a parlare delle minacce che erano state fatte, o a dire quel che mi sarebbe potuto accadere a causa di qualche nostro fratello bianco malato.
Ebbene, non so che cosa accadrò d’ora in poi; ci aspettano giornate difficili.
Ma davvero, per me non ha importanza, perché sono stato sulla cima della montagna.
E non m’importa.
Come chiunque, mi piacerebbe vivere a lungo: la longevità ha i suoi lati buoni.
Ma adesso non mi curo di questo.
Voglio fare soltanto la volontà di Dio.
E Lui mi ha concesso di salire fino alla vetta.
Ho guardato al di là, e ho visto la terra promessa.
Forse non ci arriverò insieme a voi.
Ma stasera voglio che sappiate che noi, come popolo, arriveremo alla terra promessa.
E stasera sono felice.
Non c’é niente che mi preoccupi, non temo nessun uomo.
I miei occhi hanno visto la gloria dell’avvento del Signore.


L’anno prima nel famoso discorso che il 28 agosto 1963 tenuto durante la marcia per il lavoro e la libertà davanti al Lincoln Memorial di Washington concludeva dicendo:

Ho un sogno, che un giorno questa nazione sorgerà e vivrà il significato vero del suo credo: noi riteniamo queste verità evidenti di per sé, che tutti gli uomini sono creati uguali.
Ho un sogno, che un giorno sulle rosse montagne della Georgia i figli degli ex schiavi e i figli degli ex padroni di schiavi potranno sedersi insieme alla tavola della fraternità. Ho un sogno, che un giorno perfino lo stato del Mississippi, dove si patisce il caldo afoso dell’ingiustizia, il caldo afoso dell’oppressione, si trasformerà in un’oasi di libertà e di giustizia.
Ho un sogno, che i miei quattro bambini un giorno vivranno in una nazione in cui non saranno giudicati per il colore della pelle, ma per l’essenza della loro personalità.


Se in questi quarant’anni la storia è così profondamente cambiata lo si deve a Martin Luther King. Sarò forse pieno di retorica, ma, mentre l’Italia vive ore di angoscia per il futuro del simbolo della DC e per i maldipancia di Pizza che tiene per le p….e l’intero mondo politico, mentre tutti ora sono schierati a difesa della Malpensa e 8 anni fa erano tutti schierati contro l’aereoporto-mostro che inquinava il mondo intero, mentre il cinquanta percento degli italiani spera che tra 10 giorni si potrà finalmente costruire il ponte di Messina, leggere di questo cose mi fa sperare che in mondo sarà migliore. E questo grazie a persone come Luther King allora, ai monaci birmani tre mesi fa, al popolo tibetano ora.
Gianni

Leggi il seguito dell'articolo ...

giovedì 3 aprile 2008

a S. Cristina si parla di Bilancio, martedì 8

Per dare la possibilità a tutti i Cristinesi di conoscere in modo approfondito e corretto le posizioni e le proposte dei Consiglieri di opposizione circa la presentazione del Bilancio 2008, della discussione tenuta in Consiglio Comunale del 15 Marzo, delle varie proposte di ciascun gruppo di opposizione, si terrà un incontro Martedì 8 Aprile alle ore 21 al Centro sociale di Santa Cristina.
Saranno presenti Gianni Barcellini, Pierluigi Pastore, Franca Biondelli, Gaetano Vullo e Piercarlo Fornara del PD, Gabriele Caione di Sinistra Democratica, Mattia Cornacchia di Borgomanero Viva e Giacomo Bucciero di Insieme per Borgomanero. L'incontro è aperto a tutti.

Leggi il seguito dell'articolo ...

sabato 29 marzo 2008

sottopassi a borgomanero seconda puntata

il gruppo consiliare del PD interviene sulla vicenda sottopassi:

I FATTI
Martedì 18 marzo ultimo scorso a Roma presso la sede di Rete Ferroviaria Italiana si è tenuta la tanto sospirata conferenza dei servizi, ultimo e definitivo atto di approvazione dei progetti dei sottopassi ferroviari sulla linea Novara Domodossola che ci interessa direttamente.
All’ordine del giorno vi erano i progetti studiati dalle Ferrovie per vari comuni piemontesi tra i quali: Borgomanero, Briga Novarese e Gozzano, i rappresentanti dei Comuni e degli altri Enti erano chiamati ad esprimersi in modo definitivo sui progetti elaborati dalle Ferrovie.
Nella riunione il rappresentante del Comune di Borgomanero era il vicesindaco Giuseppe Cerutti, che ha reso nota la volontà della nuova Amministrazione Comunale di modificare la soluzione progettuale di via Simonotti in frazione S.Marco, soluzione già approvata in Consiglio Comunale dalla precedente Amministrazione, anche con il voto favorevole dello stesso Cerutti.
In particolare la richiesta di modifica riguardava il sottopasso pedonale di via Simonotti e si richiedeva che venisse sostituito con un sovrappasso da realizzarsi nella stessa posizione.
Tale proposta, mai manifestata prima, ha provocato malumore tra i presenti e disagio dei rappresentanti delle Ferrovie, che solamente perché spinti dagli altri partecipanti hanno proseguito la conferenza dei servizi escludendo il Comune di Borgomanero dai lavori ed accordando al vicesindaco 90 giorni di tempo per modificare il progetto e ripetere tutto l’iter previsto dalla normativa prima di poter riportare in una nuova conferenza dei servizi la nuova versione progettuale.

IL COMMENTO
Anche in questa occasione il Sindaco Anna Tinivella si è defilata lasciando spazio al Vicesindaco che pur non potendo avere, per legge, alcuna delega in materia di lavori pubblici e ritenendo i tecnici che avevano lavorato e analizzato i progetti: Arch. Graziano Paterniani (allora dirigente della sezione tecnica del comune) Ing. Pierluigi Pastore (Sindaco); Geom. Piercarlo Fornara (assessore ai lavori pubblici); Arch. Fausto Guidetti (assessore all’urbanistica) ed i tecnici specializzati delle Ferrovie, del tutto incapaci e pasticcioni, l’Arch. Cerutti Giuseppe ha dovuto in sede di conferenza dei servizi dettare la visione di un ulteriore nuovo progetto.
Sappiano i borgomaneresi che con questo tipo di atteggiamento, si sta sempre più perdendo tempo e forse anche i finanziamenti!
All’ ex Onorevole Cerutti chiediamo che sotterri l’ascia di una guerra contro l’Amministrazione che lo ha preceduto, che non perda più tempo in bizantinismi progettuali che faranno solamente rinviare l’esecuzione dei sottopassi ferroviari. Impari ad imitare i Comuni vicini che sedevano alla stessa conferenza e che hanno già raggiunto l’obiettivo che volevano e cioè che i loro cittadini non fossero costretti ad aspettare il passaggio dei treni davanti a passaggi a livello abbassati.

Leggi il seguito dell'articolo ...

venerdì 28 marzo 2008

Becki Behar incontra gli studenti

I primi minuti dell'intervento, che è stato presentato da Franca Biondelli, Giovanni Campagnoli e Gianni Cerutti.

Leggi il seguito dell'articolo ...

martedì 25 marzo 2008

rimescolamento dei gruppi in Consiglio Comunale, forse non è finita

In meno di un anno la composizione e le denominazioni dei gruppi consiliari sono cambiate parecchio. Faccio un riassuntino:
- a settembre i consiglieri Laterza e Croce eletti in AN escono e cambiano nome al gruppo che diventa "Alleanza per Borgomanero";
- a novembre annuncio della creazione del gruppo del Partito Democratico in cui confluiscono i tre consiglieri della Margherita, uno di Unire la città (scompaiono quindi i due gruppi consiliari) e uno dei due DS;
- a novembre Forza Italia cambia nome e diventa “Forza Italia verso il partito del popolo della libertà”;
- a fine novembre Laterza e Croce annunciano che confluiscono in Forza Italia, scompare il gruppo "Alleanza per Borgomanero";
- a Marzo il consigliere Caione, rimasto unico componente del gruppo DS cambia nome al gruppo che diventa "sinistra democratica".

Potrebbe non essere finita, infatti guardando a Novara vediamo che:
- diversi rappresentanti dell'UDC sono confluiti in Forza Italia, potrebbe succedere lo stesso a Borgomanero e in questo caso scomparirebbe il gruppo attualmente costituito dal solo consigliere Gensabella;
- il movimento l'Ambiente è confluito nella Lega Nord, anche qui, se Borgomanero seguirà le orme di Novara, potrebbe scomparire il gruppo attualmente costituito dal solo consigliere Porcu.

Leggi il seguito dell'articolo ...

Hotel Meina: Becki Behar incontra gli studenti

La Direzione Didattica di Borgomanero, nell' ambito della divulgazione di testimonianze storiche, atte a promuovere la conoscenza di memorie nazionali, organizza un incontro con Becki Behar, sopravvissuta alla strage dell' "Hotel Meina", il giorno 27 Marzo 2008 alle ore 9.45, presso l' Auditorium di via Aldo Moro.
La testimonianza sarà introdotta da Gianni Cerutti, ricercatore presso l' Istituto Storico della Resistenza di Novara. L' incontro è aperto a tutti.

Leggi il seguito dell'articolo ...

mercoledì 19 marzo 2008

le mani nelle tasche dei Borgomaneresi

Ieri alla SOMS l'opposizione al completo ha presentato alla stampa e ai cittadini le proprie,amare, considerazioni sul bilancio e su come (NON) è stato discusso in consiglio comunale.
Dopo l'introduzione di Barcellini che ha dichiarato che "il viaggio di nozze è finito" e l'opposizione d'ora in poi non farà sconti, Piercarlo Fornara è entrato nel merito dei numeri del bilancio appena approvato dalla giunta Tinivella-Cerutti.
Innanzitutto ha sottolineato un cambio radicale di indirizzo rispetto agli anni passati, ora ogni esigenza di cassa viene risolta pescando le risorse direttamente dalle tasche dei cittadini. L'aumento delle entrate tributarie quest'anno rispetto all'anno scorso è di 1.260.000 euro, circa il 15%, a fronte di una diminuzione delle entrate di soli 440.000 euro.
Oltre all'addizionale irpef quadruplicata ci sono gli aumenti (5,8%) sui servizi scolastici (mensa, pre-post scuola) che gravano sulle famiglie con bambini senza produrre gettiti significativi.
Fornara ha anche smentito che gli aumenti servano a pagare la scuola, le risorse c'erano già tutte nel bilancio che ha lasciato al suo successore.
Particolarmente sgradevole che sia già previsto a bilancio un aumento di 70.000 euro (+21%) degli introiti dalle multe per divieto di sosta, anche Borgomanero vuole fare cassa sulle spalle degli automobilisti.
Appurato che gli aumenti sono consistenti è giusto chiedersi a cosa servono questi soldi. La giunta ha sbandierato lo sforzo per i servizi sociali, ma tutto quello che si vede sono 6 posti in più al nido e 3 per i disabili, il resto va in un aumento del 30% dei contributi al CISS il cui uso non è stato chiarito.
A fronte di questo rastrellamento di risorse non emerge una corrispondente progettualità, si mette a bilancio un discutibile enorme investimento di 3,5 milioni di euro per acquisire l’area ex-enel, ma la giunta non riesce (o non vuole) nemmeno a mandare avanti i progetti ereditati dalla precedente amministrazione e infatti Fornara scommette su un probabile avanzo di amministrazione intorno al milione di euro, cioè più o meno l’entità dell’aumento delle tasse.
Giacomo Bucciero, dopo gli auguri a Franca Biondelli, al Capogruppo e al coordinatore del PD ha aggiunto le sue considerazioni: per due volte ha chiesto se l’aumento dell’addizionale irpef fosse obbligatorio senza avere riposta (infatti non lo è, come è già emerso nelle discussioni qui sul blog). Questo bilancio , ha detto, è un bilancio “di destra”, una perfetta esemplificazione delle differenze tra destra e sinistra. Nel dibattito la giunta ha sostenuto che anche Arona (giunta di centrosinistra) ha aumentato le tariffe ma questo non è vero. Ha definito la giunta “debole negli uomini e nelle idee”, che per la sua debolezza zittisce i consiglieri di opposizione togliendogli la parola e anche quelli di maggioranza. A questo proposito è paradossale il caso, sottolineato anche da Cornacchia, dell’emendamento per Santa Cristina, presentato da Cusumano capogruppo di Forza Italia e da Filippo Mora della lista Cerutti (era in effetti la quasi fotocopia di un emendamento di Lele Caione) bocciato dalla stessa maggioranza. Un sintomo evidente di carenza di dialogo tra la giunta e la sua maggioranza.
Bucciero ha criticato anche lo stanziamento di 20.000 euro per il portavoce è ha chiesto ai colleghi di opposizione di condurre una battaglia unitaria contro la giunta.
Mattia Cornacchia si è detto sconvolto per il comportamento della maggioranza che, dopo innumerevoli dichiarazioni di disponibilità all’ascolto e aperture verso la lista “dei giovani”, alla prima occasione concreta ha chiuso tutte le porte al dialogo, bocciando anche emendamenti che, per la piccola entità, non compromettevano certamente gli equilibri di bilancio, “tutte frottole” ha dichiarato deluso. Visto che la maggioranza non convoca il consiglio con tempi ragionevoli, in futuro sarà l’opposizione a farlo, ha concluso.
Lele Caione ha sottolineato soprattutto la carenza di democrazia emersa nell’ultimo consiglio in cui, dopo 3 mesi di silenzio, si è impedito all’opposizione di discutere, si è cercato di evitare perfino che gli assessori parlassero del Bilancio e non sono state fornite risposte neppure a semplici richieste di chiarimento. Si impedisce di parlare perché non ci sono progetti, ci si limita al “minuto mantenimento” o a progetti assurdi come il parcheggio in piazza Salvo d’acquisto.
Barcellini infine è tornato sui numeri del bilancio sottolineando che prevede 500.000 euro di contributo regionale (per il sottopasso) e 300.000 di contributo provinciale (per le pensiline del Foro Boario), in entrambi i casi, ha detto, manca qualsiasi riscontro dell'effettiva disponibilità da parte degli enti interessati. Riguardo ai maggiori contributi al CISS si è chiesto dove vanno a finire, non certo nelle scuole ha detto, e la direttrice del circolo didattico ha confermato che la situazione dell'assistenza agli alunni in difficoltà, già poco brillante negli scorsi anni, è ulteriormente peggiorata.

Leggi il seguito dell'articolo ...

lunedì 17 marzo 2008

l'opposizione compatta boccia il bilancio

Il primo bilancio della giunta Tinivella raccoglie la bocciatura unanime dell'opposizione. Martedì, dopo la conferenza stampa di presentazione della candidatura Biondelli, conferenza stampa sul bilancio del gruppo del PD, insieme a Cornacchia, Caione e Bucciero.

Leggi il seguito dell'articolo ...