martedì 24 luglio 2007

Consiglio del 23-7: le tariffe per l'uso del teatro Rosmini

La delibera sulle tariffe per l'uso del teatro Rosmini ha suscitato molte critiche da tutti gli esponenti dell'opposizione che hanno sottolinato come le tariffe siano troppo elevate e pregiudichino l'uso da parte dei gruppi e delle associazioni meno ricche. La minoranza ha chiesto di ritirare la delibera e rivedere al ribasso le tariffe. Dai consiglieri di maggioranza nessun intervento ma alla fine voto favorevole alla delibera. Bucciero ha fatto un intervento critico ma poi si è astenuto.

Le tariffe arrivano a 1200 euro per una giornata di spettacolo con riscaldamento (780 senza riscaldamento). Per le prove e le conferenze le tariffe si riducono a 780 euro (480 senza riscaldamento). Per le iniziative patrocinate dal comune sconto del 20%.

Restano comunque da definire tutti gli altri aspetti della convenzione che dovrà essere fatta, tra cui ad esempio la durata e il numero di giornate che saranno riservate al comune. L'assessore Zanetta ha anche detto che intende affidare il teatro ad un ente/associazione senza scopo di lucro.

1 commento:

Federico Bozzato ha detto...

Sono rimasto molto male a vedere l'indifferenza dei tre "giovani" della maggioranza nel votare un provvedimento che danneggia evidentemente tutti i loro coetanei che non abbiano disponibilità economiche così elevate. In particolare per Filippo che di questi problemi ha avuto esperienze dirette (così disse Bucciero).
Altrettanto mi spiace che il giusto discorso del sindaco ("Carlo vota sempre secondo coscienza") non sia stato accolto in un'occasione che poteva essere significativa (se anche i tre avessero votato astenuto o contrario il provvedimento sarebbe passato ugualmente).
Viva il nuovo.