sabato 5 maggio 2007

onestà intellettuale

Chi c'era se la ricordava, ed era chiaro a tutti che quella dichiarazione sarebbe entrata nella campagna elettorale prima o poi, il dubbio era solo sul quando e il quando è arrivato oggi, alla presentazione delle liste che appoggiano Barcellini.

Scenario: consiglio comunale del 22 febbraio 2007, si vota il bilancio preventivo 2007 (l'equivalente comunale della finanziaria) Anna Tinivella, capogruppo di Forza Italia, ha appena annunciato che non si ricandiderà più, interviene nuovamente, fa la dichiarazione di voto contrario al bilancio e poi aggiunge:
"Però devo dire, con onestà intellettuale, che l'attuale Amministrazione sicuramente ha saputo concludere questo doppio ciclo lasciando un Bilancio sano e delle opere che sono sotto gli occhi di tutti."*
seguono ringraziamenti, saluti ecc.

Un intervento molto significativo, sia perchè smentiva un intervento precedente di Franco Cerutti (Città per l'uomo) che paventava aumenti di tasse per l'anno prossimo, sia perchè fatto appunto con l'onestà intellettuale di chi, avendo annunciato che lascia, può ormai parlare senza la casacca di partito, riconoscendo i giusti meriti agli avversari.

Certo dopo quelle parole diventa difficile fare una campagna elettorale attaccando l'amministrazione uscente. Delle due una: o si mettono da parte gli attacchi o si mette da parte l'onestà intellettuale. La politica a volte è dura.

*testuale, dal verbale del consiglio

3 commenti:

alto gradimento ha detto...

Io credo che le opere realizzate da questa amministrazione siano davvero sotto gli occhi di tutti anche se la consuetudine a frequentare certi luoghi ci fa presto dimenticare l'aspetto che avevano precedentemente, e soprattutto non ci rendiamo conto dei cambimenti che avvengono poco alla volta, ad esempio il progressivo aumento dell'utilizzo del verde e dei fiori nell'arredo urbano. Credo comunque che la dott. Tinivella si riferisse a opere ben più importanti nella sua dichiarazione e ho qualche speranza che, se le ha viste lei, le vedranno anche altri cittadini che non devono neanche giustificarsi con l'onestà intellettuale. Se poi il Candidato sindaco dell'opposizione mi assicura che pure il Bilancio è sano.... complimenti all'Amministrazione uscente!
Vi voterò ancora.

Anonimo ha detto...

E magari può capitare che si vinca perché ormai esiste un diffuso sentimento antigovernativo e contrario all’esecutivo di Prodi (ancor più generalizzato in una piazza tradizionalmente di centro destra come Borgomanero) e non perché i cittadini siano veramente convinti che l’attuale maggioranza abbia governato male. In questo caso potremmo dire che la politica a volte è facile e si vince anche riconoscendo che gli altri hanno governato bene.

Giuseppe Volta ha detto...

Ieri sera c'è stato l'ultimo consiglio comunale e Anna Tinivella ha riconfermato le sue affermazioni sulle opere realizzate e sul bilancio sano.
Insomma ha privilegiato (giustamente secondo me) coerenza e onestà intellettuale rispetto alle esigenze della propaganda elettorale. Una scelta in linea con questi 5 anni di presenza in consiglio in cui non sono mancate le occasioni in cui ha apprezzato il lavoro della giunta e talvolta ha anche votato con la maggioranza.