martedì 26 giugno 2007

che si delibera?

E' passato quasi un mese dall'elezione del nuovo sindaco e sul sito web del comune non compare ancora nessuna delibera di giunta. Qualcuno ha notizie sull'attività della giunta?

7 commenti:

Gotto ha detto...

L'attività è febbrile; la toponomastica cittadina verrà modificata: il "Parco della Resistenza" diventerà "Parco della Vittoria" (anche per celebrare il successo del 27 e 28 maggio) e sarà attraversato dal "Viale dei Giardini". Per ribadire il concetto si ipotizza che, a S.Cristina la "Via Barcellini" verrà rinominata "Via della Sconfitta" (ma in merito a questo l'Assessore alla toponomastica che è anche assessore ai rapporti con le frazioni sembra essersi opposto a se stesso).
Intanto trapelano le prime notizie riguardanti il nuovo piano regolatore. Pur senza svelare il modello urbanistico di riferimento, pare che la nuova amministrazione abbia già pronta una prima proposta planimetrica: le aree edificabili sono state identificate, nelle diverse posizioni, con coloriture differenti; per potere costruire sarà necessario possedere 3 lotti dello stesso colore (eccezionalmente ne basteranno 2): si potranno edificare villette massimo quadrifamiliari e, solo successivamente, strutture ricettive. Grande importanza verrà data alla sicurezza (si parla di costruire una prigione) e ai collegamenti ferroviari (nuove stazioni a nord, sud, est e ovest - forse nessuno ha spiegato che per realizzare nuovi parcheggi in centro non è indispensabile costruire nuove stazioni).
Queste le prime indiscrezioni sul nuovo strumento urbanistico che, con buone PROBABILITA' e salvo IMPREVISTI diverranno operative (sembra che tali decisioni siano state accompagnate da frasi del tipo: "Il dado è tratto", "Ci siamo messi in gioco e adesso vogliamo giocare", e "Quando il gioco si fa duro..."- quest'ultimo commento era dei leghisti-).
Non ho nessuna novità in merito all'area industriale: evidentemente non sono ancora state sanate le divergenze interne alla maggioranza tra chi la vuole a sud e chi a nord. Questo nonostante l'intervento del Sindaco che, con la solita diplomazia, ha dichiarato: "In fondo nord e sud sono concetti relativi". Tali parole agli orecchi dei "padani" devono essere risuonate tipo:"Siamo tutti meridionali di qualcuno", visto che hanno ribadito:"E' risaputo che, in Italia, l'industria a sud non ha mai funzionato".
Come vedi c'è molto fermento; bisogna saper cercare nelle pagine giuste.
Saluti. Gotto.

Gino ha detto...

Bravo Gotto!
E' vero che siamo tutti a nord di qualcuno e a sud di qualche altro, ma la zona di Via Moro - Via Molli è solo a sud e in più vota comunista, per cui la Lega pare abbia deciso che li c'è lavoro per una ruspa: i vari orti abusivi vanno spianati al più presto.
E poi lancerei un concorso.
Chi è quel personaggio che si è già fatto avanti sia per indicare a quale studio affidare la ristrutturazione dell'ex cantiere ENEL sia per chiedere la testa dei pochi amministratori dei in vari enti (ACQUE e Consorzio Rifiuti e magari Consorzio Assistenza) nominati dalla vecchia amministrazione? Ai vincitori un biglietto omaggio per assistere all'inizio dei lavori per la costruzione del nuovo condominio sull'area ex Tarditi.
NB: referenza indispensabile aver progettato una soletta che sia crollata....
Saluti
Gino

zorry_kid ha detto...

Volevo chiedere a Gotto, che è così informato, se è vera la proposta per cui ogni volta che qualcuno passa la VIA prende 20.000 euro...

Gotto ha detto...

Mi spiace "zorry_kid", ma non conosco i costi della Valutazione Impatto Ambientale (ti riferivi a questo vero?). So peraltro, a proposito di ambiente, che il nuovo assessore Nonnis, nel tentativo di incrementare il proprio peso all'interno della maggioranza, ha lanciato una nuova corrente: IL NONNISMO.

Anonimo ha detto...

Gotto, come te nessuno mai,
ovvero: mi appendo alle tue labbra.
A proposito: cosa ci dici del consigliere Cornacchia? Che è dell'opposizione (mi pare) ma fa all'opposto?
Orsù, dunque, avvocato nostro
rivolgi a noi gli occhi tuoi misercordiosi e mostraci dopo questo esilio ... il cucù.
Però, a ben vedere, non è l'unico volatile che si aggira per palazzo tornielli. O no?
Firmato: un ammiratore di vecchia data.

Giuseppe Volta ha detto...

le delibere stanno cominciando a essere pubblicate, per ora solo quella sul programma e una autorizzazione a resitere in giudizio.

http://borgosrv.comune.borgomanero.no.it/borgo/del2007.nsf/Giunta%20Delibere%20Ordinate%20per%20Data?OpenView&Start=1&Count=300&Expand=1#1

Anonimo ha detto...

Ci sono volatili da proteggere, altri di cui faremmo volentieri a meno.
Ci sono volatili che preferiscono altre Regioni (Cisalpina), altri che stanno bene dove sono;
ci sono quelli che sembrano avere poca "Resistenza", ma in un batter d'ali sono ad Arconate a seguire il capostormo;
ci sono volatili simbolo della libertà, del liberarsi dagli orpelli, altri sono attirati da oro e dai "Gioielli";
Quelli giovani, di solito, sanno volare alto: da quell'altezza alcuni guardano alla città con prospettive nuove ed originali, altri perdono di vista la realtà e non si accorgono delle luci stradali accese anche di giorno.
Infine ci sono gli uccelli di cui tutti facciamo volentieri a meno di parlare (mi raccomando).
Spesso per distinguere bisogna saper osservare ed aspettare.
Saluti
Gotto Povia